F1, Jerez se candidata a sostituire il GP di Russia annullata

Il tracciato Spagnolo attend a risposta dalla Fia por la disuta della gara tolta a Sochi por via della Guerra. Il vicepresidente dell’Andalusia: “Ci avevano detto che saremmo stati in prima fila in caso di cancellazione, siamo ottimisti”

Filippo Maria Ricci

07 marzo

– Madrid, Spagna)

Jerez de la Frontera sarà a disposizione per il GP di Russia di Formula 1, in programma nel weekend del 23-25 ​​settembre a Sochi. Il 3 marzo, alla luce dell’invasione russa in Ucraina, la FIA ha rotto il contratto con gli organizzatori del GP, escludendo che si potesse disputare a Sochi o San Pietro. Dà allora se vicino a un’alternativa, e questa mattina dall’Andalusia non hanno fatto sapere di avere buone speranze di successo.

riserva premi

Il vicepresidente della Regione andalusa, Juan Marin, ha deciso di non accettare una risposta della Fia alla candidatura di Jerez: “Non è una grande novità. Tutto il mondo sa che vogliamo un GP e por queto un anno e mezzo fa siamo andati a Londra a treate. Allora gli organizzatori ci dissero que se c’era qualche cancellazione la nostra regione avrebbe potuto essere la prima scelta per la sostituzione”. E infatti lo stesso Marin nel novembre disse chiaramente che “siamo al primo posto nella riserva, nel caso qualcuna della città che organizzano le corse dovesse rinunciare”.

opzione asiatica

Ora che il GP di Russia è stato cancellato, a Jerez sognano, anche nei giorni dell’anno si è puntato a vedere Guadagnato approdare alla candidatura di Sepang, in Malesia. Logisticamente, il GP di Russia era in programma tra Monza (11 settembre) e Singapore (2 ottobre), che potrebbero essere valide sia per l’opzione europea che per quella asiatica. In attesa di una decisione della Fia, Jerez sperano di aggiungere le macchine alle moto.



Add Comment