Elia Bartolini è italiano per la sede della MotoGP a San Marino

Un pilota sammarinese in Moto3? No, per il futuro. Il sito MotoGP indica Elia Bartolini, color carrier della VR46, come pilota sammarinese invece è italiano, da Sarsina nell’entroterra forlivese. Se provo a dare semplicemente un errore.

“Sono italiani al 100% – afferma Elia Bartolini – e non vedo l’ora dire salire in pista”.

Dopo qualche wild card e tre sostituzioni, è alla sua prima stagione effettiva nel Mondiale Moto3. En passato ha già conquistato 3 punti iridati ed apparentemente come uno tra i giovani più promettenti della categoria.

Alla partenza per Losail non nasconde la sua emozione.

“Il palco è l’intera porta. Sono molto carico a livello mentale. Nei gusti Portiamo siamo andati bene. Ho lavorato molto da solo con metodo, ho usato molto le gomme dure, fatto turni lunghi, ho migliorato tanto il mio passo. Il tempo sul giro non siamo riusciti a farlo perché c’era molto vendo e por un insieme di fattori in ogni caso mi sento molto bene, determinato e presto perché questa è la mia prima stagione completa al Mondiale Moto3″

Obbiettivo?

“Andare strong da rookie, essere one tra gli esordienti più veloci e crescere costantemente nel corso della stagione. Il mio obiettivo per il 2022 è arrivare a tutte le posizioni che racconto davvero”.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, genio della F1.

Add Comment