Milano-Sanremo 2022, così fortunata per gli Ineos Grenadiers: “Pidcock non stava bene, Kwiatkowski era arrabbiato per una caduta”

Il Milano – Sanremo 2022 a casa Ineos Granatieri è stata una prova. La formazione britannica, alla prima Classica Monumento di stagione, se si è presentata con a molte carte da poter giocare ma la sfortunato ha presentato un conto salatissimo da pagore. Notevoli le condizioni di precarietà dei tanti corridoi del gruppo per quanto riguarda gli appassionati: Filippo Ganna, Elia Vivani me Tom Pidcock Sono stati tutti vittime di influenze e intestinali virus nei giorni precedenti e questo si è rivisto in gara, quando le telecamere non avevano mostrato presto il momento in cui abbandonavo ogni ambizione. Completerò il disastroso pensiero della vecchia stanzetta del Poggio di Michal Kwiatkowskiche si è concluso in sedicesima posizione, primo della Ineos sul traguardo di via Roma.

Pidcock no stava bene oggidopo il Passo del Turchino non è stato bene di stomaco e ci ha immediatamente avvisato via radio che sarebbe stata una brutta giornata – commenta il direttore sportivo Matteo Tosato – Sia Filippo che Elia Viviani hanno lasciato la Tirreno – Adriatico un po’ influenzati. Non si sono allenati per due o tre giorni. Filippo ha tenuto sulla Cipressa ma il primo gruppo è andato troppo forte ed è stato impossibile rimanere davanti”.

Dopo la Cipressa tutte le speranze si sono catapultate sulle spalle del Polacco Michal Kwiatokowski, unico Ineos nel gruppo di testa ma ci si è messa di mezzo la sfortuna: “Michal ha fatto un’ottima gara visto che non fatto né Tirreno né la Parigi – Nizza – spiega il DS italiano a VeloNotizieEra arrabbiato perché un corridoio della AG2R è caduto davanti a lui e gli ha fatto perdere la testa della corsa. Sono stato contento della performance del risultato. Può dargli molto morale per le classiche”.

“All fine per noi non è stato un bel giorno ma rimaniamo calm guardiomo avanti e aspettiamo le gare”.

• SpazioCiclismo viene selezionato dal nuovo servizio di Google News, per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità sul ciclismo, segui chi

Add Comment