Proviamo per tornare ai Mondiali

Iniziato oggi i playoff di qualificazione ai Mondiali di calcio in Qatar il prossimo inverno. Le squadre europee che non sono riuscite ad ottenere la qualifica dai gironi dodici terminati lo scorso novembre, sono stati tre postispartire gli ultimi rimasti. Tra queste c’è l’Italia, che nonostante abbia vinto gli ultimi Europei e non abbia mai perso nelle otto partite di qualificazione giocherà gli spareggi come cinque anni fa, quando li perse contro la Svezia venendo lock dal Mondiale in Russia.

Come in 27, per qualificarsi se loro01 giocare due partite, ma non più tra andata e contra ritorno la stessa nazionale. Gli spareggi sono stati programmati in due turni con partite secche: chi vince la prima accesses alla finale del suo tabellone, e se la vince va ai Mondiali. In caso di parità nei nivanta minuti reregulamentari sì proseguirà ai tempi complementari ed eventualmente ai calci di rigore.

L’Italia è capitata con un gruppo di squadre medio-alte vive. Fu al Barbera di Palermo giocherà il primo turno contro la Macedonia del Nord, sessantasettesima nazionale nel ranking mondiale, che il maggior numero di europei ha giocato il suo primo torneo internazionale, vincendo aveva eliminato ai gironi con tre sconfitte le sue tre partite.

Nel periodo più bello della sua breve storia, però, la Macedonia del Nord ha presentato i suoi playoff senza e suoi per tanti importanti e simbolici: Eljif Elmas, centrocampista del Napoli, si è qualificato, mentre Goran Pandev, attaccante del Parma, secondo il gol decisivo in l’ultima qualificazione europea, se è stata segnata dalla scorsa estate della nazione. In Rimango Arijan Ademi, capitano della Dinamo Zagabria, l’ex terzino del Parma Stefan Ristovski e il trequartista del Levante Enis Bardhi.

Il tabellone playoff di qualificazione nel mondo del calcio

La vincitrice della Stasera se potesse vincere la qualificazione in Qatar martedì prossimo contro la vincitrice del Portogallo-Turchia, in programma sempre stasera a Porto. Il Portogallo, campione d’Europa nel 2016, è dato come il favorito, ma è stato assenze tra i titolari: non ci saranno gli infortunati Ruben Neves, Anthony Lopes e Pepe, né gli squalificati Joao Cancelo e Renato Sanches. Avrà però Cristiano Ronaldo, Bernardo Silva, Bruno Fernandes e Diogo Jota, tra gli altri. Chi delle due vincerà, sarà sicura di giocare la “finale” di martedì in casa: a Lisbona oa Konya.

Per questo playoff, il commissario tecnico italiano Roberto Mancini ha convocato Luglio vinto gli Europe quasi tutti i giocatori, ad eccezione degli sfortunati Leonardo Spinazzola e Federico Chiesa e Federico Bernardeschi, poco utilizzati di recente alla Juventus. Giovanni di Lorenzo, terzino del Napoli, ha invece lasciato il ritiro per disgrazia e dovrebbe essere sostituto nella probabile formazione titolare da Alessandro Florenzi. Nella conferenza stampa di martedì, Mancini ha spegato: «Ho cercato di portare chi poteva essere più utile. Apriamo un mezzo riempitivo che fa settantacinque e una domenica, non c’è tanto spazio per provare a cucire di nuovo. La base è rappresentata dai giocatori benissimo arrivati ​​all’Europeo, tranne Bernardeschi che non stava e altri rimasti fuori perché non ne potevo portare quaranta, già così ne sono abbastanza».

Nel girone dei Campioni d’Europa ci sono i romanisti più anziani Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini, esclusi dall’Europeo per problemi fisici, e il centrocampista del Milan Sandro Tonali, che in questa stagione ha vinto lo scudetto. Mancini ha inoltre scelto di convocare tre attacchi di ruolo, oltre Immobile e Belotti: sono Gianluca Scamacca, Giacomo Raspadori (tra Sassuolo) e Joao Pedro del Cagliari, già convocati allo stage di gennaio insieme Luiz Felipe, difensore della Lazio, al debutto al Nazionale. È invece rimasto fuori dalle convocazioni Mario Balotelli, che ora gioca in Turchia. I 33 convocazioni verranno ridotti a 23 per ciascuna partita, ma gli esclusi rimarranno eventualmente in gruppo fine a martedì.

Per quanto riguarda l’altra parte, gli ultimi sviluppi non hanno modificato la tabella del sorteggio playoff di novembre. La Russia è stata stromessa dal torneo, e di conseguenza la Polonia si trova già in finale, che giocherà contra la vincente di Svezia-Repubblica Ceca. L’Ucraina invece dovrebbe giocare stasera a Glasgow. La partita è stata però posticipata a giugno per il conflitto in corso nel paese. Questo dirà che il vincitore di Galles-Austria sarà presente ogni mese per incontrare la conversazione con chi contesterà l’ultimo post disponibile in Qatar.

– altra gamba: Adidas sarà il nuovo sponsor dell’Italia

Add Comment