tutte le ultime sulla gara e ei divieti previste da oggi in Liguria – Sanremonews.it

Il Milano-Sanremo ritorna dopo 3 anni alla sua veste originale. La ‘Classicissima di Primavera’, giunta alla sua 113a edizione dopo le due particolari annate che non hanno visto stravolgere il percorso nel 2020 a causa dei soldi della maggior parte dei sindaci costieri del savonese con il passaggio ad Asti, Alba Fossano e Ceva passando di per il Colle di Nava e discesa sua Imperia nel 2021 a causa di una frana sul Turchino il transito da Sassello e Stella per poi tornare sulla costa ad Albisola Superiore, torna a toccare tutti i classici comuni della Classicissima di Primavera.

Illinois 19 marzo la corsa tra le più amate del ciclismo di casa nostra e non solo, ritorna ad essere gareggiata quindi nel giorno della Festa del Papa come molto spesso accadeva prima della decisione di correre sempre tutti i sabato e sarà una kermesse come sempre agguerrita e chi lo sa, ricca di sorpresa. Lo so Vincenzo Nibaliultimo italiano a vincere, nel 2018 un regalo al mondo delle due ruote un’impresa più che spettacolare e non è detto che “il cannibale” Tadej Pogacar (Eddy Merckx, detentore del record con 7 successi, acconsentirà), dominatore indiscusso di questa partenza di tappa e vincitore del Tour de France 2020 e 2021, possa provare a fare il colpaccio.

Come detto quindi si ritorna al corso tradizionale con la salita del Passo del Turchino e la classica ormai arrivati ​​in Via Roma, teatro della finale classica in cui se a scoprire trionferà ci sarà un velocista o uno dei tanti finisseur che dimostreranno di anticipare il volo di una corsa come sempre incerto. La gran novità è rappresentata dalla location di partenza con il via che verrà data alle 9:50 dal Velodromo Maspes-Vigorelli che ha sponsorizzato il Giro d’Italia, il Giro di Lombardia e i Sei Giorni ma mai la partenza della Classicissima.

Non ci sarà Nibali e vari altri preferiti colpiti dalla gastroenterite (da Sonny Colbrelli a Caleb Ewan passando dai vincitori 2019 e 2021 Julian Alaphilippe e Jasper Stuyven) more saranno presenti oltre a Pogacar anche Wout Van Aert, Mathieu Van Der Poel, Peter Sagan, Mads Pedersen, Filippo Ganna, Primoz Roglic, Giacomo Nizzolo, Alexander Kristoff, Thomas Pidcock, Michael Matthews, Fabio Jakobsen, Greg Van Avermaet, Michal Kwiatkowski, Arnaud Démare, Nacer Bouhanni, Jasper Philipsen, Elia Viviani, Alberto Bettiol, Phil Bauhaus e molti altri.

Il Milano-Sanremo Se si svolge sulla via classica da più di 110 anni, ha collegato Milano con il fiume Ponente attraverso Pavia, Ovada e il Passo del Turchino per risalire la sua Genova Voltri. Da lì si verso ovest atraverso Varazze, Savona, Albenga fino a Imperia e San Lorenzo al Mare dopo la classica sequenza dei Capi (Mele, Cervo e Berta) si affrontano le due salite inserite negli ultimi decenni: Cipressa (1982) e Poggio di Sanremo (1961). La Cipressa supera i 5,6 km al 4,1% a causa dell’immissione nella discesa molto tecnica che riporta sulla ss.1 Aurelia. A 9 km dall’arrivo inizia l’uscita Poggio di Sanremo (3,7 km meno del 4% della media con un punto dell’8% nel trattamento che precede lo scollinamento). La stanzetta presenta una carreggiata leggermente ristretta e 4 tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto tecnica la sua strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con un susseguirsi di tornanti e di curve e controcurve fino all’immissione nella estatale Aurelia. L’ultima parte della discesa se si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km i suoi lunghi rettilinei cittadini. A 850 m segnalerò una curva a sinistra della sua rotonda ea 750 m arriverò all’ultima curva che immette sulla retta finale di via Roma.

Sanremo se ti prepari ad ospitare l’arrivo. Inevitabile, come ogni ano, il blocco al traffico per consentire l’arrivo della gara sullo storico traguardo di via Roma a sanremo. Ecco, quindi, le disposizioni adottate da Comune e Polizia Locale.

Su via Roma (Comprimere la traversata se immettono sulla via Roma che sarà dopo l’essere transennate per ragioni di sicurezza fin a che non sia possibile ripristinare il traffico) sarà in vigore la divisione di transito alla categoria dei veicoli dall’ 1 alle 23 (ammenda al termine dello smontaggio delle strutture). I percorsi alternativi: i veicoli provenienti dallo speaker e diretti a Levante potranno transitare in via Nino Bixio; I veicoli provenienti da Levante e diretti a Ponente Potranno transitar sulla zona portuale (da sotto Croce Rossa a Piazzale Carlo Dapporto).

Su Corso Mombello inferiore (carreggiata di Levante) divisa per transito e sosta dalla mezzanotte alle 23; Posseggo l’auto postale privata, situata nel garage adiacente alla banca Carige, fine alle 15 possono transitare, a ridotta velocità.

Su Corso Imperatrice, dall’hotel Lolli all’ingresso del Royal, e in Largo Nuvoloni, suddiviso da sosta da 6 a 24. Capolinea dei servizi pubblici di linea: dalle 10 alle 19, fin al ripristino delle corse regolari, i servizi da per Ventimiglia faranno capolinea in corso Imperatrice con deroga ad effettuare la svolta a sinistra suoi lunghi Nuvoloni. Su Piazza Carlo Dapporto Ho diviso il traffico e la sosta con rimozione forzata dalle 6 alle 21.

Diveto di sosta dalle 6 alle 18 i suoi due e lati in: via Duca d’Aosta, via Grossi Bianchi, parte iniziale di via Firenze, piazza Libertà, via Val d’Olivi, corso Cavallotti, rondò Garibaldi, via Fiume, corso Orazio Raimondo (tranne il tratto da via Fratti a via Ruffini), via Nino Bixio, via Gioberti, via Carli Inferiore, giardini Vittorio Veneto.

sospensione temporanea della circolazione dalle 13 e fino alla fine della corsa il suo lungomare Italo Calvino carreggiata a monte, via Nino Bixio comprese le traverse. Dalle 13 e fine alla fine della manifestazione è consentito il transito da Levante ai veicoli al seguito della corsa muniti di contrassegno di riconoscimento. Dalle 15 alle 17, fin a che non sia possibile ripristinare il traffico, su: corso Cavallotti, rondò Garibaldi, via Fiume e corso Orazio Raimondo, sulle traverse el punto en cui esse si immettono su corso Cavallotti, rondò Garibaldi, via Fiume e corso Lode Raimondo.

Oltre ai divieti oggi sarà mascherina obbligatoria e il distanziamento di un metro, per chi seguirà la ‘Classicissima di primavera’ nella città dei fiori. Le attuali normative anti-Covid, infatti, impediscono che in caso di assembramento (come viene ad esempio al mercato, anche se la norma viene fatta osservare molto poco) deve sussistere l’obbligo de dispositivo di protezione delle vie respiratorie sì, tenere il cosiddetto ‘distanziamento sociale’.

l’ordinanza entra in vigore alle 15 e partirà bene alle 17:15 o comunica bene all’arrivo della corsa, in via Roma tra via Asquasciati e via Carli, controllare venerdì per attraversare con l’inizio dell’interruttore di controllo per accedere al traguardo , predisposto con ordinanza del Questore di Imperia.

L’obbligo di indossare il dispositivo di protezione individuale Il venerdì le vie respiratorie sono escluse dal bambino dopo il sesto anno, anche se la persona con disabilità non è compatibile con l’uso continuato della mascherina. Per chi non rispetterà l’ordinanza è prevista la sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro.

Divieti e chiusure anche per il passaggio da ImperiaDai 10 alla fine della dimostrazione, presumibilmente alle 17:30. In piazza Ulisse Calvi, via Amendola, piazza Bianchi, piazza Dante (in convenzione tra l’incrocio con via Della Repubblica, l’incrocio con via Don Abbo e l’incrocio con via Manuel Belgrano), via della Repubblica, viale Matteotti (Nel contratto tra Ponte Impero e l’incrocio con via Cascione), corso Garibaldi, via Cascione, via D’Annunzio e sull’Aurelia (dall’incrocio con via Littardi) ho diviso sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli.

Per consentire lo svolgimento in condizioni di sicurezza della gara, il Prefettura di Imperia ha organizzato il sospensione temporanea della circolazione stradale lungo il tratto dell’Aurelia compreso tra Capo Cervo Mimosa e Sanremo, in ambedue i sensi di marcia, dalle 14:55 alle 17:30 circa.

Nello specifico, il chiusura delle strade, a seguito del provvedimento di autorizzazione per tutto lo svolgimento della gara per ciclistica adottata da Milano, avverrà a partire da 45 minuti precenti gli orari di passaggio della corsa fin all’avvenuto transito dei partecipanti alla stessa. Restaurato inoltre chiusa la strada provinciale che dal bivio per Cipressa, all’altezza del Km. 654+520 dell’Aurelia, si ricongiunge alla stessa strada in corrispondenza del Km. 658+680 nel comune di Aregai.

L’Aurelia resterà chiusa alla circolazione dalle 15 a Sanremo, dall’imbocco della salita Via Duca D’Aosta in direzione bivio Poggio, Ceriana, Baiardo, fino a Via Roma ove è fissato il traguardo. Per garantire le migliori condizioni di sicurezza, dalle 8 alle 18 è interdetto il transito ai mezzi pesanti di massa superiore a 7,5 t. sul tratto dell’Aurelia compreso tra Capo Cervo e Ventimiglia e viceversa.

Add Comment