Vincent Ruggeri, arriva da Bergamo il nuovo Italian Next Gen

Era più di 11 anni que un giocatore bergamasco non ha vinto un titolo professionistico in campo maschile. L’ultimo è stato lo status di Andrea Falgheri nell’autunno del 2010. “Non sapevo quanto tempo fosse passato, ma questa notizia è stata felice e orgogliosa. La mia idea di poterla portare in alto, poi quando sono nato si è potuto fare riferimento anche ad altro”.

Note, i riferimenti: detto dei top 50 Next Gen ormai arrivo, c’è un altro dato ancora più significativo. Abbiamo acceso solo in considerazione e ragazzi con meno di 20 anni, Samuel è addirittura fra i migliori 20 al mondo. Davanti, sono arrivati ​​i personaggi Carlos Alcaraz, Holger Rune, Flavio Cobolli, Dominic Stricker, Luca Nardi. Alle sue spalle, arrivano altri talenti Martin Damm, Sean Cuenin, Hamad Medjedovic. Insomma, non importa se tenessi la vicenda, il Bergamasco è in buona compagnia.

Chissà in quanti gli devono scritto, dopo il suo primo trionfo fra i pro. Sì, chissà, ma in realtà non sappiamo cosa sia più preciso, visto che lui stesso mentre stava girando la settantenne signora del corriere, Samuel ha personale il suo telefono ma non lo sa. “Tengo e contatti grazie grazie, ma di certo qualcuno ancora non sa di esta disavventura y si serà chiedendo perché non rispondo”. Proprio lui che, da buon bergamasco, mantiene i piedi ben saldi a terra e risponde sempre a tutti, appena può. “Adesso ho ritrovato fiducia – chiude – mentre a inizio estagione mi mancavano alcuni match e alcune vittorie per feliz mi davvero bien. Spero di continuare la sua questa strada, pensando a progressi da fare e provando a vincere ancora, singolare e in doppio”.

Add Comment