Cholet-Pays de la Loire 2022, volata vincente di Marc Sarreau

Sprint Vicente di Marco Sarreau nella Cholet-Pays de la Loire 2022. Il corridoio delAg2r Citroenche aveva già conquistato la corsa nel 2019, se fosse stato imposto in volata davanti al connazionale Emanuele Morin (Team U Nantes Atlantique) e il belga piet alegaert (Cofidis), con il primo successo di tappa e la prima vittoria del 2022 per la sua squadra. Allo sprint si è presentato a un gruppo composto da circa 30 unità che, 500 metri dall’arrivo, è andato a riassorbire Lewis Askey (Grupama-FDJ) e Paolo Lapeira (Ag2r Citroen), che poco meno di 15 chilometri dal traguardo se non fossero avvantaggiati arrivando a guadagnare fine a 16″ sugli inseguitori.

Ci vogliono circa 10 chilometri prima che la fuga rischi a prendere il lungo; per capirlo carte romane (St Michel-Auber 93), axel huens (Francia Espoirs), Ruben Eggenberg (Accademia delle corse svizzere), e Yentl Vandevelde (Minerva Continental Team), poi arriva in un secondo momento da luigi barri (Team U Nantes Atlantique), pur non rischiando di riagganciarsi roberto gonzález (Jawa-Kiwi Atlantico). Questi uomini riescono a raggiungere un vantaggio massimo di 4’55” dopo 30 chilometri di gara, con il margine che continua ad oscillare tra i 4’15” e 4’40” nei chilometri seguenti. Giunti a meta gara, il ritmo del plotone scende fino a 3’05”, ridendo ma nella trattazione successiva e arrivando a sfiorare ancora e 4′ a 75 chilometri dal traguardo. Nella fase successiva, sono soprattutto Vai Sport-Roubaix Lille Metropole, Arkea-Samsic me Ag2r Citroen Tirerò il gruppo, riportando sotto controllo la situazione al primo passaggio sulla linea di arrivo di Cholet.

A transitare per primi sull’arrivo sono comunque i fuggitivi, rimasti in quattro dati che Eggenberg ha nel frattempo perso contatto, con un margine che è ormai di poco superiore al minuto. Sono entrato nel circuito finale, da ripetere per cinque volte, abbiamo iniziato gli attacchi dal plotone, con Victor Lafay (Cofidi), Lewis Askey (Grupama-FDJ), Romain Gregorio (Francia Espoirs), Fabio Doubey (Energie totali), Matis Louvel (Team Arkéa-Samsic), Sean Flynn (Accademia delle corse svizzere), Clemente Vetrini (AG2R Citroën) Emanuele Morin (Team U Nantes Atlantique) che riscono ad avvantaggiarsi ea riportarsi sui quattro battistrada. Il, tuttavia, non è lontano gruppo e va in fretta a chiudere. I chilometri seguenti vedono una serie di attacchi e contrattacchi da parte di diversi corridoi, tuttavia nessuno rischia di fare concretamente la differenza.

Nel corso del penultimo giro, poco meno di 15 chilometri dalla conclusione, è Paolo Lapeira (Ag2r Citroen) da provare, subito seguito da Lewis Askey (Grupama-FDJ); Ho avuto una svolta improvvisa e se l’ho cambiata regolarmente, iniziando l’ultima curva con 12″ di vantaggio, sono partita a 16″ dopo una svolta transitata a 5000 metri in arrivo. Il gruppo, tirato soprattutto da Alberghi B&B – KTM me Energie totali, tuttavia non molla, riavvicinandosi a 7″ a tre chilometri dalla conclusione. Da quel momento, ma, gli inseguitori non riescono più a guadagnare sulla coppia al commando, che transita there fuoco rosso con margine invariato. Lapeira, ma, a che punto decide di non osare più cambiare ad Askey, e causa tentannano, e il dietro arriva a due velocità il gruppo, che li riprende a 500 metri dal traguardo lanciandosi in volata confusa, dalla quale a emergere è Marco Sarreau (Ag2r Citroën).

Risultato Cholet-Pays de la Loire 2022

• SpazioCiclismo è selezionato dal nuovo servizio di Google News, per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità sul ciclismo, segui chi

Add Comment