Lucia Bronzetti in nazionale: “E’ il periodo più bello della mia vita”

Lucia Bronzetti ITA, 12.10.1998 – Foto Ray Giubilo

La prima volta non si scorda mai. Lucia Bronzetti viene convocata dal capitano Tathiana Garbin per la lotta contro la Francia, valida per i preliminari dell’edizione 2022 della Billie Jean King Cup, in programma venerdì 15 e sabato 16 aprile presso il set verde del Tennis Club Alghero. Assieme alla ventitreenne di Villa Verucchio (Rimini) indosseranno la maglia azzurra Camila Giorgi, Jasmine Paolini, Martina Trevisan ed Elisabetta Cocciaretto. Per Lucia si tratta della prima convocazione in portante.

Gioia azzurra- “Stavo accendendo l’aereo per il trasferimento da Indian Wells a Miami – racconta un euforico Bronzetti – quando Tathiana Garbin mi ha chiamato per dire la telefonata. Questa è un’emozione immensa. Non vedo l’ora di indossare la maglia azzurra”. Una chiamata senza dubbio meritata: “Dirò la verità, ci aspettavo. È impossibile scoprire la certezza che lo cuce accadano, più atteso nella citazione. Sono stato anche fiduciario mantenendo la classifica WTA, nella quale sono il quarto italiano. Ciononostante la gioia è stata davvero grande”.

L’imperativo è non fermarsi – Numero 102 del mondo, la Romagnola sta vivendo un magico momento culminante agli Australian Open (in cui ha superato la qualificazione e il primo turno del tabellone principale prima di perdere contro la numero 1 del mondo Ashleigh Barty) e ha proseguito a Guadalajara e Monterrey, dove ha superato le qualifiche: “Il periodo più bello della mia vita. Il 2021 per me è un anno molto bello, e anche questa tappa è partita alla grande. Sto facendo esperienza nuova e affondo trasferito in tornei stupendi, l’atmosfera del circuito maggiore è splendida e anche la convocazione in Nazionale my fa battere il cuore. Sono orgoglioso di aver conquistato questo traguardo: Karin Knapp, che il mio allena assiste i fratelli Francesco e Alessandro Piccari, ha fatto tante sfide in azzurro e lo spero anche perché voglio essere la prima di tante chiamate”. Lo custodisco e le sue ambizioni sono sempre proiettati in avanti: “Giocare grandi ha rivolto tanto il mio aiuto per migliorare in tanti aspetti. È un onore e una grande occasione per confrontarmi con il più grande tennista del mondo: per la mia crescita è fondamentale. Continuerò sicuramente ad ellenarmi intensamente per aggiungere sempre qualcosa in più. Il prossimo passo? Entrerò nella top 100 e ci sarò di nuovo. Non mi voglio porre limiti”.

Add Comment