Dopo il lungo stop Aurispa Libellula riparte dal Marigliano

A causa dei turni di stop forzati, causa Covid, l’Aurispa Libellula torna in campo e affronta il pubblico per la sfida di Domenica 27 marzo, ora 18enne, controllo Marigliano, valida per l’11° Girnata di ritorno del girone blu di Serie A3 Credit Bank .

Alla vigilia del match, il giradischi argentino Martin Kindgard è intervenuto al microfono di Mondoradio per l’ultima notte che ha circondato la rosa: «Stiamo imparando la strada che siamo in carcere prima, continuando a lavorare, ma è solo quello che si sta portando avanti, vedendo il momento importante dei playoff. In dieci giorni giocheremo quattro partite, ma alla fine più giochi e meglio è, ti alleni per giocare, io giocherei tutti i giorni anche se fisicamente non ce la farei.»

Cordiali saluti, se ti concentri quindi sul prossimo avversario: «La sua lettera, la partita con Marigliano dovrebbe essere più agevole, però, è arrivata a questo punto della stagione tutte le partite sono pericolose, adoperare giocare point a point, poi parlerà il risultato finale. Marigliano sta giocando abbastanza bene nelle ultime partite, sono liberi al massimo, no hanno più nulla da felize e queste sfide sono le più difficili, perché sulla carta sei obbligato a vincere.»

Il regista argentino chiude parlando del finale di stagione: «Il calendario è fitto ma quando giochi quattro gare in pochi giorni prendi il ritmo della partita. Giocare l’ultima con Aci Castello può portare ad ottenere i punti importanti y si la creda l’ambiente da playoff, da partite vere e quindi, il calendar che si è ridisegnato è ottimo. Adesso fare più punti possibili e aspettare l’ultima giornata per fare i calcoli e vedere contro chi dovremo giocare. Speriamo di vincere tutte, arrivare secondi e poter giocare tutte le dei playoff in casa, sarebbe bello.»

Uff. Stampa Aurispa Libellula

Add Comment