Formula Uno, da quasi 25 anni il gruppo Camozzi torna in pista al fianco di Alfa Romeo-Sauber- Corriere.it

hanno dato Massimiliano Del Barba

Il gruppo bresciano ha una lunga storia di tradizione con i motori. L’accordo impedisce una sinergia e un cambio di talento con Sauber Technologies

Il gruppo Camozzi ruota in Formula 1. Il Gran Premio del Bahrainin programma questa domenica, association sar il primo appuntamento pubblico della nuova tra lo store bresciano e l’Alfa Romeo F1 Team Orlen, il team ha compiuto un gesto da Sauber Motorsport. Se si tratta di un accordo di doppia natura, sia tecnologica che sportiva – dalla produzione additiva alla meccatronica, fine alla modellizzazione dei produttivi processi -, ma che avr anche ricadute sul mass market, considerando ile possibile sinergia da creare con Sauber Technologiesazienda del Gruppo Sauber dedicata allo sport nel mondo della stampa della tecnologia generale del lavoro in Formula 1.

L’accordo di partnership prevede anche un programma di scambio di talenti e conoscenze, attraverso la creazione di un laboratorio di ricerca congiunto (Joint lab) che unisce il Centro Ricerche Camozzi a Milano, Italia, e la sede Sauber Technologies a Hinwil, Svizzera. Per il gruppo Camozzi è stato un ritorno al circo iridato. Gi negli anni Ottanta L’azienda ha deciso di entrare nel mondo delle corse associandosi all’Arrows Grand Prix International. I primi due piloti, nel 1985, erano Thierry Boutsen e Gerhard Berger; la sponsorizzazione durò fino al 1991. Seguii un anno alla Scuderia Italia e, dal 1993, iniziai il rapporto con la Mc Laren di Ayrton Senna. Tra la famiglia Camozzi e il pilota brasiliano è nato un rapporto di amicizia e simpatia umana. Il culmine di questa esperienza con la Mc Laren è stata la vittoria di Mika Hakkinen al mondiale nel 1998, nell’ultimo anno della sponsorizzazione Camozzi.

18 marzo 2022 (modificato il 18 marzo 2022 | 15:44)

Add Comment