Formula Uno, via libera alle mobili tribune – Cronaca

L’incentivazione delle restrizioni annunciate dal Governo in materia di eventi sportivi tutta l’apertura dell’Autodromo prevede anche l’installazione di alcune tribune mobili per assistere al Gran Premio di Formula 1. provvisori allestiti appositamente per il fine setimana dal 22 al 24 aprile. E cioè: 2-3-4 (Variante Villeneuve), 5 (Tosa), 7 (Curva Gresini, ex Variante Alta).

Le normative vigenti impediscono una capienza del 75%. A partire dal 1 aprile, vale la pena dire, passato lo stato di emergenza, il Governo darà il via libera alla vendita di un altro 25% delle poste, intaccate a quelle dei tagliandi circolari e per i settori prato. Insomma, sempre in secondo luogo quanto prevede il nuovo decreto Covid, l’altro sarà approvato dal Consiglio dei ministeri, perché entrerà negli stadi e dunque anche in Autodromo basterà il Green pass ‘base’ e non più quello ‘rafforzato’. Tieni il passo con l’obbligo di FFP2. Inoltre, se non ci saranno novità nelle settimane, tutti i biglietti per il Gran Premio possedere Completerò dal 4 aprile il check-in online per inserire e utilizzare i dati alla tracciabilità. Al termine della registrazione verrà visualizzato un QR code che verrà fornito obbligatoriamente con l’accesso al big ticket.

Ho pagato la tribuna mobile da 50 euro dal Venerdì (giornata di probe libere e qualifiche) a 180 euro dalla Gara di Domenica, spendendo 120 euro il sabato, che ospiterà la gara sprint. Gli under 12 pagano la metà. Per quanti soldi invece gli spalti ‘fissi’, gli abbonamenti all’intero weekend vano dai 245 della tribuna Rivazza (180 euro solo la domenica) ai 725 delle centrali (580 euro a GP), spesa per i 370 euro dei seggiolini della Tosa e delle Acque minerali (270 euro il giorno della gara). Biglietto circolare e prati, disponibile gratuitamente, rispettivamente a 90 e 120 euro (75 e 90 solo la domenica). Riduzione per i bambini con meno di 12 anni. Sicuramente più abbordabili i prezzi per il venerdì: prezzi da 50 a 100 euro; ridotti dà 25 euro nel suo. Il sabato se va invece dai 60 euro dal tagliando circolare (qualora aponibile) a 350 euro dalla tribuna centrale, spendendo per i 75 euro dalla Tosa e Rivazza (la cui vendita è come detto sempre in standby), e 120 dalla il Rivazza ei 175 delle Acque minerali. Prezzi ridotti per gli under 12 da 30 a 175 euro.

Da alcuni giorni, almeno per quanto la gara di domenica, non risultano più disponibili biglietti su Ticketone per le tribune fisse della Rivazza e della Tosa, quelle che (prima del via libera all’installazione dei seggiolini provvisori) avevano i prezzi più popolari. Difficile ma penserò a un tutto esaurito. Peraltro, anche un eventuale tutto esaurito, in questa fase, sarebbe poi cancellato dall’ufficializzazione del via libera a 100% della capienza. Inevitabile, dunque, l’arrivo di nuove disponibilità.

La preventita però sta camminando bene. E anche per i posti sulle tribune centrali, quelli con i prezzi più alti, c’è una buona richiesta. Le oceaniche dunate degli anni Ottanta e Novanta restano difficili da immaginare, ma comunicano la cornice di pubblico per il 24 aprile buona sarà. Dopo due edizioni a porte chiuse, gli appassionati hanno voglia di rivedere dal vivo Formula 1 a Imola 16 anni dall’ultimo Gran Premio di San Marino 2006. E dunque raggiungibile l’asticella degli 80mila spettatori fissati nelle scorse settimane direttore dal Pietro Benvenuti appare. It is poi le Ferrari, oggi e domani in Bahrain faranno dimenticare le brutte prestazioni degli ultimi anni, ecco che in riva al Santerno potrebbe anche arrivare qualche migliaio di tifosi in più.

Add Comment