20 attesi atte sì al torneo Next Gen di basket


Sarano almeno venti – e non 6-7 come si pensa, e come assunto scritto, qualche giorno fa – gli Osservatorio della NBA attesi a Varese a seguire da vicino le partite dell’Torneo Adidas Next Gen (ANGT), il torneo di basket sotto i 18 anni Mi ritroverò con la grande realtà giovanili d’Europa, con la formazione vincitrice che vincerà il trofeo se si qualificherà anche alle Final Four di Belgrado dal 19 al 21 maggio in concomitanza con l’Eurolega senior.

La “calata” degli scout della massima lega cestistica mondiale (tra di loro Anche Primoz Brezecpivot sloveno con otto stagioni NBA alle spalle: ora lavora per i Cleveland Cavaliers) è forse il segnale più evidente del fatto che la Enerxenia Arena diverterà per tre giorni (tra venerdì 1 e domenica 3 aprile) il cuore di domani basket europeo. Il merito è quello di un torneo atteso e molto valido a livello tecnico, che l’Accademia Pallacanestro di Varese ha fortemente voluto: la società fondata da Gianfranco Ponti che attualmente “fornisce” anche il settore giovanile della Pallacanestro Varese (domani chissà: l’accordo andrà rivisto e non è detto che vada in porto) ha lavorato due anni per portare in città questo grande evento che tra le altre cose permetteranno al palasport di Masnago di essere utilizzato a pieno régime, dando così un senso ad alcune avvenute qualche anno fa.

L’ANGT – Di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi con QUESTA intervista allo stesso Ponti – è stato presentato in via definitiva questa mattina (Mercoledì) 30 in Camera di Commercio L’underground proviene anche da istituzioni che sono direttamente coinvolte in un evento di questo tipo. acanto a Fabio LunghiPresidente della Camera di Commercio (e delle Conseguenze della Commissione Sport di Varese) nonché dell’Assessore allo Sport, Stefano Malerba. «Per l’occasione sono state anticipate alcune alcune strutture alberghiere – ha detto Lunghi – e anche dal punto di vista dell’accoglienza l’obiettivo è concentrato». Una mossa, quella di ospitare qui l’ANGT, che Malerba lui l’ha definito “visionario”, finì che mi è piaciuto a Gianfranco Ponti, impegnato da quattro anni e mezzo in questa attività.

Sotto il profilo sportivo, il torneo vedrà Otto Formazioni Impregna In Due Gironi All’Italiana con il gioco di qualificazioni in programma venerdì e sabato e fine domenica alle ore 12. Quella per il titolo alle ore 18. L’entresso alla Enerxenia Arena sarà gratuito per tutto l’arco della manifestazione così dà al maggior numero possibile di appassionati di access all’impianto, al di fuori del quale (sul piazzale e ne vicino showroom del gruppo Novauto) ci saranno una serie di iniziative collaterali.

Torneo Adidas Next Gen

«Parteciperò a questo torneo, è bellissimo sotto tutti tutti e punti di vista – Racconta Stefano Bizzozi, l’esperto allenatore veneto cui è affidata la squadra varesina – e per noi sarà anche un test sul parquet. abbiamo tre giocatori in prestito Come previsto dal regolamento (la Stone Poom del Campus Torino, Brembilla di Cantù e Dell’Anna di Trento) per completare una formazione internazionale. Nella nostra under 18 ci sono varesini, reclutati italiani vieni carlo cane, ragazzi nati qui da genitori stranieri come Weilun Zhao (i due sono già aggregati alla Openjobmetis, il secondo ha esordito in A a Milano sabato scorso), argentino con passaporto italiano mangia Marchioro, due giovani serbo dovuto camerunese. Una squadra che va nella direzione di quello che è il progetto dell’Accademia, chi territoriale ma aperta al mondoDall’anno della Stella Azzurra Roma, è l’ultima società italiana ad ospitare una tappa dell’ANGT (era il 2015) ed è appena arrivata al torneo di Patrasso che darà il via alle finali laziali di giocare. Un ragazzo arriva Matteo Spagnolo (il dramma nato a Brindisi, di proprietà del Real e ora a Cremona e in Nazionale ndr) non sarebbe cresciuto così tanto senza la formazione ricevuta proprio nella Stella Azzurra».

ponti dal canto suo ha ringraziato sponsor e istituzioni Ricordando lo sforzo fatto dall’Academy non solo per l’avanzamento del torneo ancora una volta nella ricca costruzione di un giovanile varesino che ha iniziato (grazie anche a un ospite olandese, Johan Roijakkers) a mandare ragazzi in Serie A. Il manager di Angera Non si è offerto volontario per aggiungere alla questione del rapporto con la Pallacanestro Varese – già nell’intervista a VareseNews aveva rimandato la domanda al fin dell’ANGT – ricordando però che la la vocazione dell’Accademia è quella del reclutamento e potrebbe essere agganciata anche ad altre esperienze extracittadine.

Per completare gli interventi Pietro Scibetta, è arrivato lui stesso a Varese con ruoli di responsabilità nell’allestire il torneo. «Per l’Academy non sarà un punto di arrivo, ma piuttosto un test per verificare a che punto è la nostra struttura sia a livello organizzativo sia sportivo e tecnico. Gli standard richiesti sono elevatissimi, gli stessi di una partita di Eurolega con la differenza che qui ci sono 16 partite nell’arco di tre giorni». Con personaggi leggendari arrivano Vassilis Spanoulissette scudetti e tre euroleghe in bacheca con Olympiacos e Panathinaikos, oggi allenatore della selezione (Adidas Next Varese) di talenti provenienti dall’Italia e da altri Paesi. E a proposito di leggendeecco la sorpresa finale: l’Accademia di Varese oltre alla tradizionale prima maglia biancorossa con lo skyline del Sacro Monte (sponsor è Conforama) avrà una seconda stemma gialloblu in onore della Grande Ignis (nella foto qui sopra). Perché il futuro è splendido, ma le radici restano altrettanto affascinanti.

TORNEO ADIDAS NEXT GEN – Tutti gli articoli su VareseNews

Gianfranco Ponti: “Il torneo Next Gen ciliegina sulla torta per Varese Academy”


Add Comment