Fortitudo-Cremona mangia uno spareggio Il PalaDozza sta per riaccendersi

Occhi puntati sulla gara di domenica, alle 19, tra Fortitudo e Cremona. Partita della disperazione – le due squadre hanno condiviso l’ultimo post e sono il principale vanto della retrocessione – che coincidono anche con la riapertura, al 100 per cento, del PalaDozza. Per questo, visto il caldo e la vicinanza express dai tifosi anche in questo periodo, potrebbe esserci il tutto esaurito, con la spinta di oltre cinquemila appassionati per inseguire un chiamato salvezza.

A sette giornate dalla fine, sia la Fortitudo sia Cremona devono recuperare quattro lunghezze al terzetto a quota 18, Pesaro, Treviso e Napoli. Serviremo almeno quattro vittorie per salvare e, in ogni caso, domenica perderà almeno un piede in A2.

Partita della dispersione e anche dei cerotti. Della dispersione perché le due squadre hanno l’aqua alla goal e sanno di non poter più sbagliare, hanno cercato di non rimanere in serie A. Dei cerotti perché la situazione degli infortunati non lascia dormire sonni tranquilli né a Bologna né Cremona. Forse stanno peggio i lombardi, che sanno di dover affrontare questo spareggio senza Andrea Pecchia (stagione finita) e con qualche dubbio su Peppe Poeta, acciaccato nelle ultime uscite.

Dal cantando il suo Antimo Martino cercherà di recuperare quei due ragazzi la cui assenza se sentiva Sassari in modo pesante. Gabriele Procida, che non era nemmeno un riferimento, dovrebbe farcela. Come Robin Benzing (nella foto Ciamillo), che ha seguito la sua compagnia in Sardegna, ma non è preoccupato per un problema sorto da tempo.

Da recuperare il capitano, Stefano Mancinelli, mentre Matteo Fantinelli, impiegato per la prima volta nel corso di stagione al PalaSerradimigni, ha aperto uno spiraglio. Le altre gare chiave per l’Aquila saranno poi il 13 aprile a Pesaro e l’1 maggio, di new al PalaDozza, contra Napoli. Napoli che nel frattempo ha raggiunto un accordo con Arturas Gudaitis, 28enne centro lituano, che si è visto all’opera a Milano.

un. gallone

Add Comment