MotoGP: Casey Stoner, la rivelazione sul passaggio in Ducati – Notizie

L’avventura che ho dato Casey Stoner in MotoGP è impreziosita da titoli iridati, uno con la Ducati e l’altro con la Honda, ma quando l’australiano si è approdò in top class in pochi possono scommesso su di lui. Tra questi c’era cecchinello di luccioHo acconsentito al debutto nella classe Regina con i colori del Team LCR, in primis le Ducati hanno incontrato il loro talento australiano.

Ma come si è arrivati ​​​​​alla firma che ha portato Stoner alla corte della Rossa nella stagione 2007? Dirlo è stato Oscar Haroex direttore sportivo LCR, sul canale Twitch di Nico Abad.

“Livio Suppo voleva ingaggiare Stoner, ma Casey aveva un contratto biennale con HRC – ha raccontato Haro – Dopo un incontro in Portogallo, Cecchinello è venuto incontro alla sua proposta: ‘So il son di Casey è quello di vene un pilota ufficiale. Non ho intenzione di rovinargli la vitainoltre è legato a noi per altro anno'”.

Casey Liberato dà… ceco


Sciolto il nodo Stoner, la squadra di Cecchinello si mise alla ricerca di un sostituto: il primo indiziato fu Sete Gibernauma le richieste economiche dello spagnolo sento in fumo la trattativa: “Gli spiegammo che eravamo una squadra satellite e non avevamo un budget infinito, ma potresti poter gareggiare con una gomma Michelin Honda. Lui si impunò e lasciammo perde”Haro ha continuato.

Risolutivo fu l’intuizione di Ramon Forcada, che propone il nome di Carlos Checa: “Carlos è andato al bar dell’hotel e ci ha chiesto di guidare la nostra moto. Il mio maestro ha preso una Michelin Honda gommata, la migliore in quel momento. Gli risposi annuendo e lui mi disse: ‘Dammi un tovagliolo e firmiamo'”.

Un’azienda che ha liberato Stoner, destinato a fare la storia con la Ducati nelle tappe a seguire.

MotoGP: Jack Miller ha presto sposato la sua Ruby

Add Comment