PARTIZAN, VIRTUS E VALENCIA PRINCIPALI CANDIDATI A RIMPIAZARE LE RUSSE IN EUROLEGA – BOLOGNABASKET

Il futuro del club russo in Eurolega è ovviamente molto incerto, vista la situazione in Ucraina e la permanenza delle sanzioni.
A oggi non ci sono novità ufficiali. Il direttore sportivo di Eurolague Ibrahim Erkan ha dichiarato a BasketNews: “Non c’è molto altro da aggiungere a quanto abbiamo annunciato martedì scorso, 22 marzo, per confermare l’esclusione del club russo per la stagione 2021-22 in quanto, purtroppo, la situazione in Ucraina non sta evolvendo in maniera favorevole. Le possibilità per il 2022-23 saranno valutate dai nostri azionisti dopo la fin della stagione in corso, come ogni ano”.

I lavori sotterranei – però – continuavano. La rosa russa non doveva essere ammesse, i principali candidati a fregarlo – secondo Basketnews – sono stati Virtus, Valencia e Partizan. Nulla di particolarmente sorprendente, dati che sono tre squadre di grande blasone e che stanno investendo tanto.

Bisognerà aspettare ancora qualche mese, vedere l’evoluzione della situazione bellica e ache i risultati di Eurocup e dei vari potrebbe esempio (Partizan ad esempio ha aderito vincendo la Lega Adriatica), sapendo che i tre russi non sono nella stessa situzione. Il CSKA ha una licenza A, e quindi un accordo decennale in essere. Lo Zenit aveva una wild card annuale e l’era Kazan è entrata nella finalista del Campionato Europeo.

Add Comment