Serie A2 – Cantù piega Casale Monferrato al “Pala Banco Desio” e inanella l’ottava vittoria di fila

Forte prova dei ragazzi di coach Marco Sodini che se si è definitivamente alzato in quota nell’ultimo quarto dopo tre quarti all’insegna dell’equilibrio, in evidenza, nell’Acqua San Bernardo, soprattutto la pluripremiata ditta Bryant-Stefanelli.

CANTU’ – E con questa fanno otto. Cantù aggiunge un altro prezioso vagone alla serie delle sue vittorie di fila sconfiggendo por 91-77 un buona Novipiù Casale Monferrato. I ragazzi di coach Marco Sodini hanno sfoderato un’ottima prova corale sorretta soprattutto dalle ottime voci soliste di Bryant, Nikolic e Stefanelli. Ai piemontesi non erano stati abbastanza e 25 punti sono stati indicati da un traditore Fabio Valentini, con Martignoni, Leggio (al suo meglio con la tripla) e Ghirlanda il più ispirato dei suoi. Cantù scavalca così Pistoia al secondo posto y si conferma come la maggiore antagonista di quella Udine da cui è stata sconfitta nella finale di “Coppa Italia” e contro la quale giocherà il 7 aprile al “Pala Carnera”.

PRIMO QUARTO – Cantù riduce i sette successi fila, l’ultimo dei quali all’interno di aftenuante con il Panificio. Casale Monferrato riduce le dovute sconfitte con Udine e Capo d’Orlando. Nel primo minuto e mezzo se assiste a una serie di errori che lo dividono entrambi, perché Bryant porta Cantù in avanti con una tripla, Fabio Valentini risponde all’improvviso: 3-2 dopo due minuti di gioco. Da Ros, en avvitamento, rimette i canturini sul più tre con nuova replica di Martinoni. Le squadre cominciano ad animarsi sul piano realizzativo. Bryant pesca Da Ros che concede il bis da sotto. Cantù prova il cugino della minifuga. L’ex Treviglio Sarto si rimette però a Vicinanza Casale: 7-6 dopo tre minuti e mezzo. Bayehe passato da nuovo al tabellone da parte di Cantù, rispose di Sarto con un triplo ed è il pareggio a quota nove. Cantù cerca di scappare ma Casale non si lascia seminare. Fabio Valentini porta Casale al primo sorpasso. Bryant mi ha dato fiducia con la tripla sigla la seconda di serata e il controsorpasso canturino. Nuova reazione di Casale con Fabio Valentini: 12-14 in metà quarto. Bayehe acronimo di canestro che lo porta a quattro punti e fa ripareggiare i padroni di casa. Se si gioca punto a punto con le due squadre che non si scappano. Fabio Valentini porta il suo punteggio al nono punto e Monferrini se sale ancora in quota, Nikolic ma riporta la situazione in equilibrio con una rovesciata. Valentini se si conferma in ottima vena e cala a tripla. Casale dimostra di essere decisamente in partita. Coach Sodini chiama il timeout non essendo rimasto soddisfatto dell’avvio dei suoi. Alla ripresa Valentini si rivela ancora una volta una forza della natura ei piemontesi si proiettano in massimo vantaggio sul 16-22 a due minuti dalla fine del primo quarto. Bucarelli, con una bomba, si riavvicina i canturini. Stefanelli porta i padroni di casa a meno di uno, Valentini stavolta non mette a bersaglio la controreplica. Nikolic mette Cantù in corsia di sorpasso, il timeout chiamato da Sodini sembra avere generato i suoi effetti. I brianzoli chiudono il primo quarto avanti di 23-22.

SECONDO QUARTO – Martinoni conquista il Novipiù di un punto della quota: 23-24 dopo trenta secondi. Bucarelli vicino a rispondere alla caduta delle fondamenta della sua Ghirlanda e non rischiare ad avere gloria. Bryant in penetrazione porta a otto punti il ​​​​​​suo punteggio se continua a giocare punto per punto ma Martinoni rimette Casale in quota. Sorpassi e controsorpassi sono proseguiti in una sfida che continua ad avere il timbro della spettacolarità. Nikolic fa riavanzare Cantù, Sarto risponde. La partita non si decide ad avere un dominus assoluto. L’ex Stella Azzurra Ghirlanda in contropiede porta Casale a più tre. Da Ros subisce cade e va alla fila della carità dove ne incontrata per suo dovuto portando i canturini almeno uno: 29-30 ogni tre minuti. Bayehe se invoca Canestro, fallisce e va in lunetta e, con il suo bersaglio bersaglio, rimette Cantù in corsia di sorpasso sul più uno. Severini si prende i primi due punti e Cantù piomba a più tre. Leggio, con una tripla, riporta Casale in parità a quota trentatrè a metà quarto. Una tripla di Ghirlanda rimette Casale nel tentativo di evadere dal suo più tre, immediata replica di Da Ros. Se continui a giocare punto per punto e Leggio, con la tua seconda tripla, fa ridecollare i monferrini. Bayehe riporta Cantù un contatto sul meno dovuto. Bryant crede che chiunque abbia dato a casa con un errore in attacco potrebbe perdonarmi con una tripla. Valentini si fa confermare stratosferico e se lo porta a diciassette punti personali. L’ex Rieti Stefanelli ha risposto all’improvviso: 43-41 per minuto e mezzo e mister Valentini chiama il timeout. Partita che non concedere un attimo di fiato a due squadre de ottima levatura che chiudi de annullarsi a vicenda senza riuscire a seminari l’una con l’altra. Nikolic porta Cantù a più quattro. Bucarelli ferma Valentini lancia un canestro e Cantù trascorre la seconda caduta della squadra. Martinoni, sottocanestro, rimette Casale in scia. Stefanelli è però implacabile e Cantù ritraccia il solco sul più cinque. Leggio firma la terza tripla di serata, Stefanelli conferma la sua vivacità realizzativa portando i padroni di casa sul 50-46. Valentini colpisce due volte dalla lunetta e coach Sodini chiama il timeout. Cantù archivia la prima parte di gioco in vantaggio di 50-48.

TERZO QUARTO – Cantù va a bersaglio ma Casale risponde ed è il 52-51, partita ancora apertissima. Da Ros, servitore di Allen, porta a punti undici il suo punteggio personale e brianzoli sul più tre. Allen if he sblocca e Cantù esce sul 56-51 dopo due minute e mezzo di gioco. Ghirlanda e Fabio Valentini si riavvicinano i monferrini almeno uno, Stefanelli ha Cantù sul più tre, l’ex Stella Azzurra Ghirlanda risponde di nuovo intonato. Cantù presso di organizzare la fuga ma Casale manda in frantumi ogni suo tentativo. Bayehe ne mette uno suo due dalla lunetta e si rilancia sul più due. L’ex Eurobasket Bucarelli ha provato a scappare dal sodalizio canturiano, ma Martinoni ha risposto: 61-59 al quarto posto. Martinoni sbaglia sottocanestro, Bryant, invece, non perdona dall’arco e ne mette altri tre portando i brianzoli sul più cinque. Bucarelli in contropiede porta Cantù in vantaggio massimo a più sette prendendosi anche il libero aggiuntivo. Coach Valentino chiama il timeout. Alla ripresa Cantù allunga il fossato di vantaggio sul più otto. Sarto ha in partita Casale, Hill Mais in penetrazione rimette i monferrini a meno di quattro: 67-63 a un minuto dal penultimo quarto di gara che non aveva leader assoluto. Quarta tripla di partita di Leggio (i suoi quattro tentativi) e Casale restituisce un solo punto. Coach Sodini chiama il timeout vendendo un momento di rilassamento dei suoi. Allen prova a sbloccarsi e Cantù ripiomba sul più tre. Stefanelli subisce fall da Hill Mais e va in lunetta mettendone una sua dovuta. Hill Mais ha la soluzione miracolosa al traguardo del vincente campo. Cantù avanza di 70-66.

ULTIMA CAMERA – Casale pressi Riavvicinarsi. Bryant ha incontrato uno dei suoi due dalla lunetta ed è il 71-68. Severini, con un tapin, porta i brianzoli sul più cinque. Ebbene, ma, se si verifica un errore tecnico, Formenti non sfrutta il relativo libero tiro. Nikolic, da sotto, arriva in doppia cifra. Chiederò se perdonerò l’errore precedente dalla luna e vicino al Casale in scia sul meno cinque: 75-70 ogni tre minuti. L’ex Sassari completa anche il gioco da tre ei monferrini vanno almeno quattro. Bryant ha un nuovo guizzo da sottocanestro e, con diciannove punti, se conferma miglior marcatore canturino di serata. Stefanelli indovina un’altra triple e porta se stesso a sedici punti e Cantù a più nove. Valentini è costretto a chiamare il timeout vedendo che ai suoi la situazione è sfuggita di mano con Cantù in volo decisivo. Altre tripla di Stefanelli in giornata straordinaria con i suoi diciannove punti; i brianzoli se portano sull’83-71 ipotecando il successo finale. Fabio Valentini segna da posizione precaria y si ache il libero aggiuntivo portandosi a ventiquattro punti. Stefanelli, in penetrazione, porta subito Cantù a bersaglio. Bryant sfodera un’altra tripla. Formenti manda a Bersaglio un tiro di punizione, ormai la compagine di coach Sodini è però lanciata verso l’ottava vittoria di fila. Allen ne mette due su due dalla lunetta. Hillmais cerca di limitare la responsabilità di Casale. Sodini lascia spazio nel finale a Boev, Tarallo e Borsani avvalendosi di un imponente e sontuoso Bryant. Boev segna dalla luna il suo primo punto. Finisce 91-77 e Cantù conferma il suo grande carattere.

TABELLINO

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’: Bryant 22, Stefanelli 21, Da Ros 11, Nikolic 10, Bayehe 8, Bucarelli 8, Allen 6, Severini 4, Boev 1, Cusin, Borsani, Tarallo. Allenatore: Marco Sodini.

Tiri liberi: 12 su 17, rimbalzi 28 (Bayehe 6), assist 18 (Allen 6)

NOVIPIU’ JB CASALE MONFERRATO: Valentini F. 25, Leggio 14, Sarto 12, Martinoni 10, Ghirlanda 9, Collina Mais 4, Formenti 3, Valentini L., Sirchia, Feng, Lomele. Allenatore: Andrea Valentino.

Tiri liberi: 5 su 7, rimbalzi 25 (Ghirlanda 6), assist 21 (Valentini F:7).

ARBITRATO

Enrico Boscolo Nale di Chioggia (VE), Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (GO) e Massimiliano Spessot di Gradisca d’Isonzo (GO)

Add Comment