LA REGIONE MARCHE APRE LE PORTE ALLA ADRIATICA GARA IONICA 2022

Il percorso di crescita ed espansione della Razza adriatica ionica affronterà un importante passo avanti in questo 2022: la corsa, ideata e promossa dal Campione del Mondo Bruna argentinaGiunta quest’anno alla propria quarta edizione, percorrerà per la prima volta nella propria giovane storia le strade marchigiane.

“La Regione Marche ha prenotato un evento speciale e siamo felici di vedere che è orgogliosa di giocare per l’ultima volta la sua missione in vista dell’inizio dell’edizione 2022 della Corsa Adriatica Ionica” è agrodolce Bruna argentina. “Lo quest’anno, non il format ridotto per l’incertezza dovuta al Covid-19, siamo disposti ad arrivare in Emilia Romagna con l’obiettivo di espanderci lungo la costa adriatica. Questo è un passo importante che ci ha permesso di diffondere nuovo Territorio e la nuova realtà locali ma che, soprattutto, ha postato le basi per affrontare quest’anno, un ulteriore passo di crescita che ci porterà completerà il programma di gara di cinque giorni proponendo una bella varietà di luoghi e percorsi. , sin dalla sua prima edizione, l’obiettivo di promoovere i territori atraversati dai corridori en chiave turistica: ecco perchè per la nostra caravana è importantissimo per poter viaggiare in ambient diversivo tra loro trovare così varie tradizioni, culture, beauty architettoniche, proposte enogastronomiche e turistiche che da sempre accendono il nostro Paese. Devo ringraziare l’Assessore della Regione Marche, Guido Castelli con cui abbiamo studiato e messo a punto un punto dovuto o frazioni marchigiane”.

“Il nostro territorio è legato a doppio filo al mondo del ciclismo ed è proprio attraverso l’uso della bicicletta che incoraggeremo e turisti di tutto il mondo a scoprire e visitare le bellezze delle Marche. La proposta avanzata di Moreno Argentina è rigorosamente in questa Direzione: l’Adriatica Ionica Race è divenuta in questi anni una delle più belle realtà agonistiche del calendario profestico mondiale ma, allo stesso tempo, è un formato studiato apppositamente per dare risalto e visibilità alle città e ai territori atraversati dalla corsa. e 8 giugno Invieremo in tutto il mondo uno splendido cartone marchigiano valorizzando la nostra Regione sia dal punto di vista artistico e paesaggistico sia per le proprie eccellenze culturali ed enogastronomiche Queste due tappe saranno una festa per gli appassionati delle due ruote ma , in generale, saranno una occasione per tutti coloro che amano viaggiare per riscoprire e valorizzare alcuni dei luoghi pi ù belli e Su gestivi delle Marche” ha aggiunto il consigliere regionale Guido Castelli Ho il coraggio di darti il ​​benvenuto ad AIR 2022.

FANO, LA CITTÀ DELLA FORTUNA – La caravana della Adriatica Ionica Race non poteva scegliere una città più adatta per fare la propria entreta nelle Marche. Osate il via alla quarta tappa della AIR 2022, infatti, sarà Fano (Pu), la città della Fortuna. Fondato in epoca romana, prende il nome dalla presenza di un tempio dedicato alla Dea Fortuna ed è permeato da un forte lascito con l’archeologia. Qui, infatti, Vitruvio, l’architetto latino autore del De Architectura, scrisse di aver realizzato alcuni degli più celebri edifici.

Nei secoli Fano si è guadagnata ache il titolo di Città del Carnevale, tanto quanto nel 1718 Giacomo III Stuart giunse dall’Inghilterra per attendere e godere del carnevale per dieci giorni, a testimonianza dell’importanza che aveva già acquisito. Ma Fano, dal 1991, è anche Città delle Bambine e dei Bambini grazie all’attenzione rivolta proprio ai più piccoli sia nella pianificazione cittadina sia nella proposta di eventi e iniziative capaci di coinvolgere le generazioni future.

Il prossimo 7 giugno, Fano sarà anche Città di tappa della Adriatica Ionica Race, un ulteriore primate sarà fortemente dal primo cittadino Massimo Seri e dall’assessore allo deporte Barbara Brunori.

L’INCANTO DELLA RIVIERA DEL CONERO – A fare da degno epilogo alla prima giornata di gara della Adriatica Ionica Race nel territorio marchigiano sarà la splendida Riviera del Conero. L’arrivo del quarto round dell’AIR 2022, infatti, sarà collocato nel comune di Sirolo, presso il Mare Adriatico, regalando uno dei terrazzamenti più suggestivi dell’intera Penisola italiana. Immersa nel verde del Parco del Conero e interessata dalla Riviera, Sirolo è Bandiera Blu per la bellezza delle proprie spiagge e per il cielo terso che fa da sfondo al sole.

“Per valorizzare la Riviera del Conero abbiamo scelto un arrivo alla “Argentin”. di corsa” ha sottolineato con soddisfazione Bruna argentina contro il Sindaco di Sirolo, Filippo Moschela.

Fano e Sirolo insieme a tutte le altre città interessate dal passaggio della quarta tappa della Adriatica Ionica Race ha assistito con grande entusiasmo all’arrivo della caravan che viaggia sulle rotte della Serenissima alla ricerca di luoghi tutti da scoprire. Nei prossimi giorni presenterà anche la quinta prova della Adriatica Ionica Race 2022 che correrà ancora sulle strade Marchigiane.

Add Comment