C’è Eddy Ravasi nell’Eolo-Kometa impegnata presso il GP Indurain


C’è un campione di ciclismo regala omaggiare con una prova gagliarda. Con questo spirito Eolo-Kometa se prepara il GP Miguel Induraingara online che se contesta – ovviamente – sulle strade della navarra di cui è nato il vincitore di cinque Tour de France e due Giri d’Italia, oggi 57enne.

Sabato 2 aprile con la maglia azzurra della Eolo ci saranno sette corridori due dei quali italiani: si tratta dei “nostri” Edoardo Ravasi e Alessandro Fancellu che faranno parte di una squadra di forti iberiche coloranti. In sella infatti ci saranno anche un portoghese (Daniel viegas) e quattro spagnoli, su Sergio GarciaAlessio Martino, Davide Martino e Alessandro guardaroba.

Ravasi e Fancellu, di Besnate (trapiantato a Comerio) il primo, di Binago il secondo, hanno attraverso mesi difficili a causa di disgrazie, covid e vari problemi fisici. Ora, finalmente, il periodo complicato semina tutte spalle e possono osare il via davvero ad a Stagione iniziata tardi e quindi in buona parte riprogrammata. Tornato alle corse nella Milano-Torino (ea causa dell’influenza), Eddy ha disputato il GP di Larciano chiudendo in 20° posizione non accontentandosi di arrivare con il gruppone (naufrago dopo 10′) e testare i gamberetti per gli impegni futuri.

Al momento Non apparentemente semplice per Ravasi punterà ad entrare nel gruppo di otto corridoi che comporranno il quadrato per il Giro d’Italiaproprio per via della lunga inattività, ma è chiaro che se Dovesse Arrivare Qualche Risultato la dirigenza azzurra sarebbe pronta a dargli una chance. Lo scorso anno, per esempio, Fortunato non sembrava tra i prescelti ma le sue prestazioni convinsero la squadra e mai scelta fu più vincente. Diversa è la situazione di Fancellu La cura cresce nel gruppo dei professionisti (solo 21 anni fa) è ampiamente incoraggiata dal 2021 dimenticare. Il talento di Binago ha però tutto il tempo per “ricostruirsi” e ripartire: anche per lui occasioni come il GP Indurain sono utilis sia per testarsi sia per mettersi in mostra.
Nella casa di Eolo-Kometa si trova una con le buone caratteristiche per il viaggio del mare di Navarra (partenza e arrivo da Estella-Lizarra) Inglese Alejandro Ropero, 23enne di Granada che una differenza dei due lombardi ha già alle spalle parecchi giorni di gara in questa stagione.

Il concorrenza sarà molto alta: al via ci saranno ben dieci formazioni del World Tour I corridoi tra i qualino i vari Henao, Bilbao, Higuita, “l’australiano varesino” Clarke, Mas, Gallopin e un UAE con Almeida e Rui Costa, Majka e Formolo… La distanza è di poco più di 200 chilometri e nell’bianco figura d’oro anche un nome varesino, quello di Stefano Garzelli nel 1999nella prima edizione della corsa dedicata a “Miguelon” (prima la gara ha avuto diverse denominazioni legate alla Navarra).


Add Comment