Il suono di Imola: il Santerno guardiano lontano – Formula 1

L’Autodromo Enzo e Dino Ferrari è pronto ad ospitare il Gran Premio dell’Emilia Romagna, quarto posto nel Campionato di Formula 1 2022, che attualmente vede la Ferrari al comando della classe entry. L’edizione 2022 dell’evento imolese rappresenterà il cugino alla presenza del pubblico Dai tempi di Imola nel calendario 2020. Nonostante il ritorno della Formula 1 al Santerno sia stato propiziato dalle cirquestanze anomale venutesi a creare con la pandemia di Covid, l’amministrazione dell’autodromo, l’ACI e la Regione Emilia-Romagna hanno non ha funzionato per garantire la permanenza in calendario entro la fine del calendario, attualmente garantita fino al 2025. Tutto questo in un concorso in cui il Circus iridato mantiene invece sempre di più oltre i confini europei, come testimonial delle nuove gare in the Middle Est e negli Stati Uniti.

Negli ultimi anni Imola ha concordato il ritorno delle svariate categorie motoristiche internazionali, delineando un calendario annuale di appuntamenti per i quali la Formula 1 rappresenta l’evento di punta e di maggior interesse per gli appassionati di sport motoristici. Non nella recente legislatura dell’impianto, l’amministrazione ha impallidito l’intenzione di programmare un lungo futuro per l’autodromo imolese, come affermato dal direttore dell’autodromo Pietro Benvenuti: “C’è la volontà da parte di tutti di fare yes che ogni anno e walking sempre avanti riusciamo a osa un futuro per questo autodromo che non sia sia per l’anno dopo, ma per i prossimi cinquanta o sessant’annivisto ieri sera nel 2023 compreremo il nostro settant’anni”. Tutto questo è stato realizzato dal progetto “Il Suono di Imola”, finalizzato all’organizzazione di eventi motoristici e musicali con il valore di tutta l’Emilia-Romagna attraverso il polo autodromo. Il contenuto del programma è illustrato in un timbrato convegno di presentazioni a Bologna che ha visto il sindaco di Imola Marco Panieri, il consulente turistico Andrea Corsini, il consulente all’Autodromo Elena Penazzi, il presidente del Territorio Turistico Bologna -Modena Mattia Santori e il direttore dell’impianto Pietro Benvenuti. “The Sound of Imola è un calendario di grandi eventi internazionali che utilizziamo per incontrare un sistema per conoscere il nostro territorio”, spiega Elena Penazzi. “Attraverso il brand Terre&Motori abbiamo realizzato questo progetto di promozione e comunicazione di tutti questi grandi eventi del 2022.”

“The Sound of Imola presenterà il dovuto anime che costituisce il cuore pulsante della città: la musica ei motori”, Se hai letto la comunicazione timbrata. “Il rombo di un motore di Formula 1, il suono silenzioso e armonico di un’auto elettrica, l’unico suono di una chitarra nella scatola, gli applausi scroscianti del pubblico: sono tutti suoni che richiamano immediatamente un’emozione, una passione, a esperienza unica. Il suono indimenticabile di un evento a Imola”. Il minimo comune denominatore è colui che impersona l’emozione, dona la passione per lo sport e la musica che apre la strada a catalizzare il flusso turistico nella regione. Oltre al motorsport, negli ultimi anni l’autodromo ha ospitato anche concerti di assoluto rilievo quali AC/DC, Guns ‘N Roses e Vasco Rossi. Il calendario 2022 de “Il Suono di Imola” vede nel suo piano motoristico l’approdo di campioni come il GT World Challenge Europe, i campioni ACI, il DTM, la European Le Mans Series, le Finali Mondiali Ferrari e Formula 1, altri agli Storici I giorni dei Minardi. Il suo fronte musicale è attesi invece i concerti di Vasco Rossi, per via dello status che è registrato da tutti gli Esaurito, dai Pearl Jam e da Cesare Cremonini. È un’anata che ci dà coraggio e forza per andare avanti nei prossimi anni”, ha commentato Benvenuti. “Noi apriamo un concorso, fare sì che questo autodromo sia sempre più polivalente e usato sempre di più”. Il 2022 rappresenta infatti solo il primo anno del progetto, e il calendario per il 2023 e il 2024 è solo in fase di programmazione.

Oltre alla valenza sociale e culturale dell’evento, l’organizzazione segue con grande attenzione la realizzazione del proprio territorio. Sono stati infatti avviati per studiare per monitorare l’impatto delle valutazioni 2022 sul piano economico e ambientale. Il suo quest’ultimo fronte in particolare valore estivo e livelli di CO2 derivanti dall’afflusso di pubblico, oltre che dalle vetture impegnate in pista. L’organizzazione di eventi sostenibili ha contribuito a Porre Imola in prima fila per ottenere la certificazione del 3 stelle FIA, come annunciato da Penazzi: “L’autodromo ha ottenuto un’importante certificazione dalla Federazione Internazionale dell’Automobile, certificazione ambientale che prevede il verrà riconosciuto con il 3 stelle FIAche sono il maggior riconoscimento della sostenibilità degli impianti, finora ottenuto solo da altri quattro autodromi al mondo”. Nonostante la recente firma del contratto per restare nel calendario della Formula 1 fino al 2025, la macchina organizzativa continua a lottare per il futuro del circuito del Santerno anche dopo la sua conclusione, cogliendo un’altra opportunità dal mondo del motorsport e della musica.

Il suono di Imola 2022:
1-3 aprile: FANATEC GT WORLD CHALLENGE EUROPE
22-24 aprile: GRAN PREMIO ROLEX DI FORMULA 1 MADE IN ITALY E DELL’EMILIA-ROMAGNA
WEEKEND GARA ACI 6-8 seniores
13-15 maggio: SERIE EUROPEA LE MANS
28 maggio: VASCO ROSSI
17-19 giugno: DTM
25 giugno: CONFETTURA DI PERLE
2 luglio: CESAR CREMONINI
27-28 agosto GIORNATA STORICA MINARDI
1-4 settembre IMOLA IN MUSICA
25-31 ottobre: ​​FINALE MONDIALI FERRARI

VET | Carlos Platella

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment