McLaren: aggiornamenti approfonditi dell’ala anteriore – F1 Team – Formula 1

Con un ottimo inizio nei tre giorni di test a Barcellona, ​​​​​​La McLaren è stata leggermente più in ombra in Bahrain. Il monoposto britannico attardata da qualche problema alla frenata, e a decretare la difficoltà nella gestione della temperatura del componente è l’impiantovi alle maggiori difficoltà di evacuazione dell’aria calda dal cerchione a causa della presenza dei copricerchi. La lontananza rimasta di Woking è quindi rimasta dai riflettori in the Middle East, ma non sono passati inosservati gli aggiornamenti sulla MCL36. Insieme alla Red Bull, la McLaren è la squadra che nell’ultima tappa ha mostrato la maggiore reattività in futuro, ma non sorprende notare l’arrivo del primo cambio in Bahrain.

Il suo MCL36 è qui per testare una nuova ala sopra, con alcuni lavori dettagliati per definire l’appoggio della corda nell’ultimo profilo. Ho modificato all’ala anteriore risultano essere sempre delicati, in quanto vanno ad impattare sull’intera struttura dei flussi che investono la monoposto. Nella passata stagione ad esempio Alpine aveva beatamente tentato di reagire alle restrizioni aerodinamiche partendo da una correzione dei flussi provenienti dall’avantreno. Sulle monoposto 2022 l’ala anteriore inoltre è progettata attorno all’impegno ottimale per la generazione del carico locale, alla canalizzazione dell’aria nel sottopavimento e all’effetto outwash per deviare parte dei flussi verso l’esterno nella direzione precedente.
La McLaren presenta la novità anche nella zona inferiore. Se si può notare infatti un’increspatura del bordo esterno per favorire la trazione laterale dell’aria dal canale Venturi, accelerando il flusso nella parte inferiore e aumentando la generazione del carico, ponendolo come un piccolo diffusore laterale.

In passato la McLaren decide sempre di apportare modifiche sostanziali, non si aggiunge alla struttura, alla stagione in Corso, come avveniva con la precedente sospensione nel 2019 o con lo street museum nel 2020. Sarà opportuno monitorare con particolare attenzione lo sviluppo della monoposto di Woking, la versione attuale potrebbe differire fortemente da quella del traguardo di campionato.

VET | Carlos Platella

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment