MotoGP, Bagnaia: “Sono nervoso? Sono umano, e ho chiesto scusa” – Notizie

La Riscosa di Pecco Bagnaia deve attendere. Il sabato argentino infatti il ​​Piemontese ha faticato oltre le aspettative, dovendosi accontentare di una 14esima piazza (divenuta P13 en seguito alla penalità inflitta a Jack Miller) che ben si esposa con le difficoltà messe in mostra da Pecco, alle prese con una GP22 piuttosto irrequieta.

“Non ho tanto da terribile -apprezzato Pecco- Sono lento, questa è la verità. Sia a belle FP2 che in Q1 non sono riuscito ad essere veloce con le gomme nuove, Mentre con quelle usate risco ad essere costante ed abbastanza rapido. Non è la prima volta che accade, quindi sappiamo in parte cosa fare. Un altro fattore che mi esta mettendo in difficoltà sono gli avvallamenti, ma anche qui abbiamo delle idee sul da farsi, grazie all’esperienza maturata ad Austin. Argentina gara della svolta? Facciamo la prossima (passeggiata ndr)”.

Il programma di compressione ti ha messo in difficoltà?

«La situazione è stata la stessa per tutti, ma io forse ci metto un attimo in più ad adattarmi alle condizioni: il venerdì in questo senso mi è sempre molto utile, mentre oggi abbiamo dovuto fare un lavoro diverso. Secondo io suono riuscito a sistema per la gara, ma sul singolo giro non sono riuscito a sfruttare il potenziale della gomma”.

Bagnaia: “Nervoso anche in passato, ma senza telecamere”


Raramente ti abbiamo visto così nervoso e frustrato. Da dove viene tutto ciò?

“Sono già stato nervoso en passato, l’unica differenza è stata l’assenza di telecamere en el box. Dici da solo quando sono nervoso la situazione è la stessa: mi dispiace aver dato un’impressione negativa, ma siamo tutti umani. Quando se è nervoso se fanno cuce sbagliate, ma ho chiesto scusa a chi lo meritava. L’anno passato ha visto una grave situazione di nervosismo, ma è stato principalmente dovuto all’uso del mio stress dovuto alla bassa velocità”.

L’indirizzo per te l’ha richiamato per i comportamenti di oggi?

“Sì. Appena sono entra nella stanza dello steward Panel ho chiesto scusa: mi hanno capito, solo dicendo che sono stare più attento e di usere maggiormente la testa. Mi ha fatto innervosire il fatto che alcuni piloti che spesso si lamentano di certe cose poi le fanno nello stesso modo, ma è stato un errore”

MotoGP, Espargarò: “La Pole è il mio regalo per Aprilia, il mio momento più bello”

Add Comment