F1 – Mosley, l’inchiesta conferma il suicidio e svela il motivo – 2022

Massimo Mosleyil suo ex capo Formula 1, sì, è morto risparmiandosi con un fucile nella sua macchina fotografica e lasciando che lo facesse Chelsea. Così è emerso oggi alla fine di un’inchiesta a cui hano partecipato testimonianze e famiglia.

La verità sulla morte di Max Mosley

Era il 24 maggio 2021 quando la polizia, allertata da un vicino di Mosley, fece riconoscere l’appartamento del dirigente sportivo britannico e trovò un grande quadro nella stampa della telecamera che leggeva la sua storia: “Non entro, chiama la polizia”. All’interno della stanza c’era la salma dell’ex capo della F1 e nei pressi un fucile a canna doppia con il quale s’era tolto la vita.

“Non avevo scelta”

Il suicide was stata la prima deduzione dagli agenti, i quali sul comodino rinvenirono anche un secondo biglietto, su cui c’erano scritte tre parole che lasciavano poco spazio ai dubbi: “Non avevo scelta”. Lo conferma Oggi, con il medico legale ho notato che l’81° dirigente sportivo londinese se si era suicidato, sapeva che egli faceva rima solo per sette giorni di vita.

Foto Eurosport.it

Add Comment