Report FIA, Verstappen: “Fatelo ogni anno” – Formula 1

tanto atteso Rapporto FIA il suo quanto avvenuto ad Abu Dhabi ha chiarito la posizione della Federazione sull’operato di Michael masi. L’ex arbitro ha commesso un errore, in buona fede, e una volta presa la sua decisione, non accetterà il risultato della pista. Un punto che se si prestano a mille critiche, ma oramai Mercedes e Lewis Hamilton hanno voltato pagina e preferiscono concentrarsi se sulle difficoltà della W13. Chi invece ha taciuto in questi mesi è stato il maggior beneficiario delle decisioni adottate da Masi a Yas Marina, ovverosia Max Verstappen.
Il campione del mondo, al microfono dell’emittente britannica Sky Sport NotizieHa parlato del report di Abu Dhabi, sperando che la FIA lo proponga per una tappa e non solo per un finale con le informazioni: “Penso che abbia fatto bene ad indagare e mostrare il mondo ei risultati. Per me, Questo tipo di indagine dovrebbe esserci ogni anno. Estattamente come ogni squadra, ogni organizzazione vuole sempre cercare di migliorare: è un processo abbastanza naturale. Quest’anno c’è un approccio diverso da parte degli arbitri, essere vogliono più chiari su ciò che è permesso e ciò che non lo è, basti pensare al Track Limits del Bahrain, che alla fine era la linea bianca. A noi piloti piace sfruttare tutta la pista, ma così sappiamo precisamente fin dove possiamo spingerci“.
L’olandese ha successivamente commentato la clamorosa rivalità con Hamilton e Mercedes: “dai la mia parte, mi è piaciuta la battaglia. In un solo fine settimana potrò sapere che combatterò contro il pappagallo. Non potevi permetterti mezzo errore altrimenti lasciare stati in vantaggio. Viceversa, loro non potevano fare sbagli, altrimenti andavamo in vantaggio noi. C’era così tanta pressione su di lui all’interno dell’area, eravamo vicini a questa cosa perfetta, era molto difficile farcela, un bel sette giorni, era così lungo“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment