Sviluppo: tutti gli aggiornamenti dopo Gedda – Formula 1

Insieme alla comprensione delle vetture e alle scelte di assetto, la corsa allo sviluppo costituisce un aspetto centrale in Formula 1, potenzialmente al punto da spezzare gli equilibri di un campionato che nelle prime gare ha visto Ferrari e Red Bull sullo stesso livello e un centro-gruppo alle spalle di Mercedes particolarmente compatto. I singoli aggiornamenti sulle monoposto si ottengono guadagni marginali, ma che sommandosi insieme nell’arco di mesi o persino all’interno dello stesso pacchetto evolutivo consentono di trovare decimi importanti, che in motorsport spesso si rivelano decisivi. Nel 2022 le scuderie si terranno ad annunciare pubblicamente il Gran Premio nel Gran Premio per modificarlo e sostenerlo tutto., consentendone un più facile tracciamento. Mi dica se so che riporterò l’evoluzione del monoposto dalla seconda sessione di test e dal primo Gran Premio in Bahrain. L’utilizzo degli specifici ali per tracciati a basso o alto carico deriva esclusivamente dal punto di partenza del componente. Salvo soluzioni estreme, sono omesse le tradizionali operazioni di regolazione dell’apertura del raffreddamento sul cofano motore.

Dare prime due gare del 2022 se prova una diffusa tendenza delle squadre a concentrarsi sullo sviluppo del background vettura, determinando componente intorno all’80-90% della concorrenza delle attuali monoposto, stando a quanto stimato da Mattia Binotto. La carenatura dei cerchioni e la sigillatura dei cestelli dei feni acuito el difficoltà di raffreddamento dell’impianto frenante, limitando Red Bull, McLaren e Alfa Romeo a rivedere le proprie prese d’aria anteriori. Per quanto tempo è cambiato e pacchetti per l’adattamento alle piste da basso carico quale Gedda, Red Bull è la scuderia que maggiormente modifica la propria vettura. Successivamente fu infatti prevista una trave-ala ridimensionata, riducendo così la sollecitazione sul diffusore e la conseguente il carico e la resistenza generale del sottoscocca. Nel merito della lotta al vertice, Red Bull ha introdotto un pacchetto relativamente questo evolutivo in occasione della prova dei secondi in Bahrain. Ferrari per il controllo, aver progressivamente affinato ed evoluto dopo il test nei pre-stagionali, ha preferito investire più tempo per programmare i propri progetti, rimandando gli aggiornamenti dopo il test alle gare.

Mercedes
-Bahrain: fidanzate e radiatori; mustetto con uno scavo maggiore nella parte inferiore; background vettura (rigettata la seconda versione provata nelle FP1 Grand Prix); nuovo profilo terminale dell’ala anteriore per modificare l’equilibrio aerodinamico; affinamento deflettori verticali dei cestelli dei freni posteriori.
-Arabia Saudita: doppia specifica di ala posteriore a basso carico;

TORO ROSSO
-Bahrain: lieve rastrematura delle fidanzate; affinamento ala anteriore; nove bandelle verticali del diffusore posteriore.
-Arabia Saudita: allungamento dei prese d’aria de raffreddamento dei freni anteriori; Debutto ala posteriore e trave ala da basso carico.

FERRARI
-Bahrain: progressiva evoluzione del fondo attraverso modifiche in successione durante il test.
-Arabia Saudita: l’ala posteriore dà un carico medio-basso.

mclaren
-Bahrain: nove prese d’aria de raffreddamento dei freni anteriori; nove bandelle del diffusore posteriore; generatori di vortici sui loro pontoni.
-Arabia Saudita: /

ALPINO
-Bahrein: riposizionamento radiatori; nuovi pontoni; Sfondo.
-Arabia Saudita: l’ala posteriore dà un basso carico.

ALFATAURI
-Bahrein: /
-Arabia Saudita: l’ala posteriore dà un basso carico.

ASTON-MARTIN
-Bahrain: fondo; nuovi specchietti specchietti; riprofilatura prese d’aria dei radiatori laterali; nuovi specchietti specchietti; accordo della bandella esterna dinanzi alla sezione d’entresso del canale Venturi del fondo; introduzione appendici aerodinamiche ai lati dell’alone.
-Arabia Saudita: l’ala posteriore dà un basso carico.

WILLIAMS
-Bahrein: /
-Arabia Saudita: l’ala posteriore dà un basso carico.

ALFA ROMEO
-Bahrain: nuovi prese d’aria di raffreddamento dei freni anteriori.
-Arabia Saudita: nuove appendici sterne delle prese dei freni posteriori; riprofilatura dei braccetti della sospensione posteriore un cannocchiale aerodinamico; l’ala posteriore dà un basso carico

HAAS
-Bahrain: fondo.
-Arabia Saudita: /

VET | Carlos Platella

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment