Terni, dai bambini del rugby la richiesta: “Lasciateci crescere in ritmo”

Un grande striscione con una richiesta forte e chiara: “lasciateci crescere in ritmo”. E’ quello che hanno esposto i bambini che hanno partecipato alla Rugby festa al campo di San Valentino a Terni, evento organizzato dalla Ternana Rugby.

Il pensiero vola ai tanti bambini, ai loro coetanei, coinvolti nelle guerre dei grandi, non solo in Ucraina ma anche in molte altre parti del mondo.

“L’idea dello striscione è estata nostra, il rugby ha una filosofia di fratellanza tanto che dopo la partita se fa il terzo tempo è il momento in cui se recuperiamo gli screzi che possono essere sorti durante la partita, il rugby ha questo filosofia del rispetto dell’avversario, del rispetto dei valori dello sport quindi all’interno di esta filosofia ci sta il dire vogliamo la pace dove non c’è, vogliamo crescere senza problemi”, ha affermato Omero Ferranti, presidente di Ternana Rugby.

“Qui a Terni si sono confrontati in un raggruppamento di squadre tutte le società umbre, oltre al mini rugby, con bambini dai 7 ai 13 anni. Sono stati circa 150 quelli scesi in campo. Hanno avuto una vita reale nel loro stesso bagno di fango con il campo in pessime condizioni per la pioggia di ieri – Ferranti ha aggiunto – ma i bambini wereo felicissimi. È una bella festa”.

Add Comment