“C’è una cosa che farà sempre! Giuntoli mangia un padre per lui”

Dietro all’importante vittoria, il Napoli Esamine anche l’altra nota positiva sulle quali si potrà base per le gare. Una frase, è la migliore prestazione di Alessandro Zanoli che ha colpito l’attenzione di molti tifosi azzurri e non solo.

In un periodo in cui se rivendicava giovani italiani, la classe 2000 guadagna la fiducia dei suoi sostenitori e, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoliè intervenuto il suo ex allenatore Ferdinando Il Mana. Dimmi quanto voglio:

“Ho visto il debutto di Zanoli controllo’atalanta. Appena ha iniziato a girare centralmente a causa del rigore di Mertens e ha preso atto di tutti i dettagli che devono essere affrontati nel corso dell’aggiunta annuale. È velocissimo e non lascia spazio al suo avversario per ragionare: questa è la sua natura. Riuscirà creerà sempre situazioni di questo tipo, e a fronte di una ricorrenza fortissima ha esordito con personalità”.

Alessandro Zanoli, Atalanta-Napoli (Gettu Images)

“Giuntoli mangia un padre per Zanoli”: discorso dell’ex allenatore

L’artefice di tutto è Giuntoli, senza la sua benedizione non staremmo qui a parlarne: mangia un secondo padre per tutti quelli che possono lavorare con lui, ha conoscenza che non potete immaginare. Aver modo di confrontarsi con lui è indelebile, c’è una dote importante: lui ti accompagna, e ha il senso dell’appatenanza”.

Napoli ha una terra ricca di talenti, ma per quale motivo c’è sempre una situazione che non emerge? Quando sono venuto a fare provini in Campania vedevo fior fiori di giocatori, potrebbe diventare ciò che ha rappresentato l’Atalanta in Lombardia. Giuntoli si dà spazio, credendo un settore giovanile di livello: è uno dei direttori sportivi che ha in mano la situazione sotto il suo stesso punto di vista”.

Zanoli centrale? Ha fatto qualche volta con me, a sinistra non saprei anche perché no way di provare in Serie A. Ieri ha mostrato ciò che sa fare”.

Add Comment