CESARE BENEDETTI RINNOVA, UN ALTRO ANNO ANCORA CON BORA HANSGROHE

MERCATO | 05/04/2022 | 09:54

C’era una volta la testimonianza vivente della storia di una squadra: Cesare Benedetti rinnova un altro anno con la BORA – hansgrohe: il 34esimo, che dal 2010 faceva parte della squadra di Ralph Denk, partirà nel 2023 per il suo quattordicesimo anno con la tedesca squadra.

«Cesare è l’ultimo corridore in attività che è stato con me in squadra senza dall’inizio. In tutti questi anni, si è sempre sacrificale per la squadra ei suoi compagni e ha giocato una ruota importante in diversi successi che abbiamo ottenuto. Cesare è fondamentale per la nostra squadra, non solo perché è un grande gregario, ma anche perché ha un’opinione e lo spettacolo. Non è un classico leader, ma fa sicuramente parte dell’anima di BORA – hansgrohe. Ora che la sua vittoria al Giro d’Italia è stata una delle più emozionanti per me come team manager, alla pari con la vittoria di Peter alla Parigi-Roubaix. Sono convinto che Cece continuerà a divertirsi nel lavoro di ciclista professionista, riuscirà a mantenere i suoi benefici prestazionali. E resterà un pilastro importante all’interno del nostro team. Ecco perché sono molto felice di vedere il prolungamento del suo contratto con un anticipo”, dice con orgoglio Ralph Denk, Team Manager di Bora Hansgrohe.

E Benedetti a sua volta aggiunge: «Durante il nostro campo di riempimento Maiorca in Gennaio, Ralph è stato affiancato da noi per un giro in bicicletta e mentre pedalavamo insieme, la mia mente era felice per quanto tempo camminerò in bicicletta. Ho risposto che mi piacerebbe farlo il più a lungo possibile ad un buon livello, purché possa essere utile a contributor alla causa della squadra. Per me, la cosa più naturale e distintiva da fare è continuare la mia carriera in questa squadra e sono molto felice e grato che Ralph abbia la mia ancora a bordo. Ci sono ancora giovani corridoio che hanno voglia di ascoltare e imparare e sarò felice riuscirò a osare loro un piccolo aiuto. Allo stesso tempo, nonostante quasi 35 anni, sto anchor working per migliorare anchor. La tappa del 2022 è ancora all’inizio, ma posso già gire che nel 2023 continuerò il buon lavoro e aiuterò la squadra in ogni modo in cui sarà necessario. Ho ancora dei sogni, uno dei questi è vincere un Monumento con uno dei miei capi. Ci siamo andati vicino a Sanremo con Sagan nel 2017 e con Formoloa Liegi nel 2019. Forse prima della fin della mia carriera uno dei miei compagni di squadra sarà ingrado di darmi questa grande soddisfazione».

Copyright e copia TBW

Add Comment