Giro d’Italia 2022, parteciperai? Carapaz, Simon Yates, Almeida e Pidcock sono i preferiti. Nibali per la top10? – OA Sport

Come accaduto nelle ultime stagioni il Giro d’Italia ha perso molto appeal e non avrà al via tanti dei migliori corridori al mundo. La sfida tra Tadej Pogacar e Primoz Roglic resta il clou alla Grande Boucle, mentre in Corsa Rosa, vista anche l’assenza forzata di Egan Bernal, saranno presenti molti corridoi di seconda fascia.

I più attesi in chiave classifica generale sono sicuramente la coppia Ineos Grenadiers formata da Richard Carapaz e Thomas Pidcockcon uno sfidarli l’altro britannico Simone Yates (Team BikeExchange – Jayco) a cura di Portoghese joao almeida (Emirati Arabi Uniti).

A casa Italia l’attesa è per Vincenzo Nibali (Team Astana Qazaqstan), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e Domenico Pozovivo (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux), tutti con l’obiettivo della top-10.

In bicicletta, salva il virologo belga Marc Van Ranst: “Le possibilità che Wout Van Aert partecipi alla Roubaix sono dello 0%”

Seguirò la situazione dopo il tempo classico: sognare la Maglia Rosa spazio al vincitore del Giro delle Fiandre Mathieu van der Poel (Alpecín-Fénix). Da tenere d’occhio anche il nuovo giovane talento africano, trionfatore alla Gand-Wevelgem: biniam girmay (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux).

In chiave volate c’è tanto talento: da Caleb Evan (Lotto Soudal) a Tim Merlier (Alpecin-Fenix) passando da noi Elia Vivijani (Ineos Grenadiers) fino a raggiungere marchio cavendish (Team del vinile Alpha Quick-Step).

Foto: Lapresse

Add Comment