il trofeo va a Parisi


È la rosa francese di PFYM INSEP Parigi – la squadra del centro di formazione federale francese – alla conquista dell’Adidas Nex Gen di Varese, Il torneo under 18 organizzato sotto l’egida dell’Eurolega, il club più competitivo della pallacanestro continentale, fa parte dell’Accademia di Varese e ha portato tre anni del più grande basket europeo all’EnerxeniaArena di Masnago.

Galleria fotografica

Adidas Next Gen Varese, la foto della Finale 4 di 70

Nell’atto i parigini hanno concluso con un netto 71-41 la Next Generation, una selezione di talenti allenati dalla leggenda Vasilis Spanoulis. Una vittoria netta che porterebbe il trofeo nella capitale francese. Dopo le altre squadre che non hanno partecipato a questa tre giorni di grande basket, la Varese Academy non si è affatto sfigurata, classificandosi al quinto posto.

IL FINALE

Per favore avviate tutta la selezione della Targata Varese, che se portate avanti nel primo minuto del viaggio e godete della scarsa, guardate la formazione della coppia il primo quarto avanti chiude 18-11. La risposta francese arriva puntuale nel secondo quarto con un manifesto più attento e migliori percentuali in attacco. All’intervallo lungo sono ancora i ragazzi di Spanoulis però per avere i testavanti 33-31.

La gara cambia radicalmente nel terzo quarto: l’intensità dei francesi per la differenza, soprattutto in difesa, concedendo agli avversari un solo canestro dal campo nei 10′ di gioco e il quarto con una chiusura parziale di 19-2 che li lancia sul 50-35 alla vigilia dell’ultima frazione. Anche nell’ultimo quarto il predominio della compagine rosa è proseguito, con apparente forza e contropiede, vivendo la frustrazione dei ragazzi della selezione Next Gen.l 71-41 finale, quella consegna ai parigini la meritata vittoria finale.

IL QUINTETTO IDEALE

Ruben Prey, Gioventut Badalona

jordi rodriguez Gioventut Badalona

Zacharie Perrin, Next Generation Team Varese – Premiato anche come MVP del Torneo

Melvin Ajinca, PFYM INSEP Parigi

Noah Penda, PFYM INSEP Parigi

ACCADEMIA VARESE

bel finale per Academy di Varese che conquista il quinto posto vincendo Ulm 70-57 in finale. Mvp per i giovani biancorossi Benjamin Marchiaro, autore di una prova di 18 punti e 8 rimbalzi, mentore di Wei Zheo dopo l’esordio in Serie A di settimana scorsa ha contribuito con 16 punti.

Accademia di Varese – Ratiopharm Ulm 70-57 (26-10; 38-24; 45-43)
Accademia di Varese: Bogunovic, Cane, Bosso 7, Dell’Anna, Brembilla, Filipovic, Poom 11, Cuttini 4, Guimdo 11, Villa 4, Marchiaro 17, Zhao 16.
Ratiopharm Ulm: Dimitrov 16, Schally 15, Pleta 2, Zumsteg 2, Leedtke, Pachucki 7, Stoll 4, Rosic 8, Mihaylov, Bretz 3.

Nelle altre finali minori, Milano ha battuto il Panathinaikos 51-49 finendo al settimo posto, mentre la terza squadra è stata alla Juventut Badalona, ​​che ha sconfitto il Saragozza 52-43.

PROBLEMA CAPIENZA

Alla fine del 18 diverse persone che non hanno voluto partecipare alla manifestazione perché stata raggiunta la capienza massima per l’occasione, che prevede l’apertura del parterre ma non degli spalti del palazzetto. Una cinquantina di tifosi non sono rimasti fuori dal “Lino Oldrini” senza riuscire a gustarsi l’ultimo atto del torneo; ma qualche disguido c’è stato anche per chi aveva momentaneamente lasciato l’Enerenia Arena, non riscendo a rientrare. L’apertura parziale della laurea mi ha permesso di entrare chiunque voglia tornare a casa, ma a quel punto chi ha deciso di perdere tornerà a casa.


Add Comment