Mir, Qualifiche disastro in Indonesia: “Rischio di cadere a ogni curva” – News

La velocità mostrata dalla Suzuki nella prova della libertà del GP del Qatar lasciava immaginare che la GSX-RR si svolse con il protagonista di questa nuova tappa. Giunti alla vigilia della seconda gara dell’anno, invece, la nuova annata sembra promettere ben meno soddisfazioni del previsto.

salva anche tu

moto gp

FP4 MotoGP infuocate: Rins salta giù dalla moto in fiamme

Mir: “Fatichiamo molto. Non avevamo un buon equilibrio”


“It’s a davvero giornata, davvero, difficile per noi. Non siamo riusciti a trovare un buon allestimento e con quello con cui mi sentivo a po’ più a mio agio, Veramente, veramente, guidati al limitecommenti in inglese, tracciando il bilancio di una travagliata Q1, che lo ha visto protagonista di una piccola scivolata nel suo secondo lanciato turno. “Non siamo forti. fatichiamo molto. Se dobbiamo continuerò a provare a cucire per migliorare, è difficile”.

Mamma cosa è camminare così storto a Mandalika? Innanzitutto, il bilanciamento della GSX-RR.

“Sono quasi scaduto con questa curva. Quindi è una situazione difficile. Rischio di cadere praticamente ovunque, ma non avevamo un buon equilibrio, al momento e questo sta rendendo tutto complicato. In più, per adattarci al problema, dobbiamo guidare in un modo che non è ottimale e ciò causa altre rogne. Ma questo è…” Spiega Mir.

“Dobbiamo fare a good labor oggi pomeriggio per cercare di capire qual è il problema principale. Sappiamo di non essere riusciti a fare molti giri, di non aver creato a good base, his questa hint – continua il maiorchino -. Probabilmente anche con questa gomme, il mio stile di guida e il nostro assetto non stanno aiutando per nulla e la situazione è davvero difficile”.

salva anche tu

moto gp

MotoGP, Quartararo torna a volare in Indonesia: gli scatti delle Qualifiche

“Se non miglioriamo, sarà difficile non fare errori in gara”


La combinazione tra la gomma appositamente studiata dalla Michelin per il tracciato di Mandalika e la pista quasi sconosciuta esta mettendo a dura prova Joan che, in vista del garage, grezzo in un mezzo miracoloso cede parte della sua tecnologia.

“Non so si la nuova carcassa, ovvero la pista con la nuova carcassa. In Qatar ho continuato a rimpiangere il grip e con questa gomma abbiamo ancora meno grip, all’uscita e all’entrata di ogni curva. Il mio mi trovo in una situazione in cui non rischio di entrare in curva con la giusta velocità. Così, devo usare il mio precedente e il mio prendo questi grossi rischi, che abbiamo visto oggi -arpione-. Siamo un po’ sbilanciati. Troveremo un modo”.

“Ho una grande squadra alle mie spalle e ho fiducia nel fatto che riusciranno a provare a preparare una buona moto per il box. Non così cosa dovremo aspettarci, ma so che sarà difficile non fare alcun errore in gara, se non miglioremo” Concludere il maiorchino, che domani potrebbe trovarsi ad affrontare un GP tutto in difesa.

GP Indonesia, su Sky e TV8

Add Comment