Pol Espargaró: “Non siamo qui per fare 4 punti in 2 gare” – Moto

La suola di Termas de Rio Hondo non ha brillato nella squadra ufficiale fionda nel Gran Premio d’Argentina, dal quale la casa giapponese esce senza alcun conquistato point. In una gara condizionata dall’assenza di Marc Marquez, l’altro inglese Pol Espargarò la gara è terminata anzitempo al 7° giro, ho ottemperato a scaduto in curva 2 mentre stavamo lottando per il podio anche grazie a tutti i quarti posti ottenuti in qualifica. In un fine settimana ho dovuto portare a termine il compito in corso nel materiale necessario per la squadra, così ho potuto vedere il programma per il rilascio dei test e le qualifiche nell’arco della giornata unica di sabato, la Honda torna a casa con la Stefan Bradl 19° postochiamato per proprio sostituto l’otto volte iridato dopo la brutta caduta subita a Mandalika.

In un GP che vedrà la vittoria del cugino, la sua storica vittoria dell’Aprilia nella classe, Espargaró – al rito del cugino in questo campionato – può quantomeno consolarsi con il successo del proprio fratello Aleix, per senza royal l’ amarezza di una gara che era partita con il piede giusto: “Il GP è partito positivamente – ha commentato il numero iberico 44 – sono partito bene e ho raggiunto il gruppo di testa. Il mio feeling in forma, ma un errore ha permesso a Rins di superarmi, quindi ho recuperato e stavo girando per prenderlo. Pochi giri dopo sono caduto alla curva 2, ed è stato davvero un peccato. Abbiamo avuto una bella settemana di alti e bassi, mostrando un buon passo nel qualificare un buon ritmo in una gara che avrei dovuto porte atermine, alche perché il 4° post Era comune un buon piazzamento per poter ottenere punti. Il nostro potenziale quest’anno è davvero alto, e liter solo quattro punti in due gare non è quello che siamo qui per fare. Fortunatamente possiamo provare a riscattarci dopo una settimana“.

Mentre sta ancorando l’eventuale partecipazione di Marquez allo Stati Uniti GP – con lo spagnolo che presenterà ad Austin nel weekend del 10 aprile solo in caso di esito positivo della visita medica – Bradl prepara una comunicazione per il cappellino texano , analizzando nel frattempo quella che è stata la sua performance in Argentina: “Ho un buon inizio di giornata, ma ho commesso un errore alla prima curva – ha spegato il tedesco, partito 24° – Sono un po’ aggressivo e mi sono fatto un po’ altro errore pochi giri dopo. Piccoli che alla fin ci sono costati alcune posizioni e mi hanno impedito di rimanere nel gruppo davanti per lottare per qualcosa di più, vicino ad Alex, probabilmente. tuto cheto Fa parte del processo quando diventa MotoGPed è stato particolarmente difficile questo fin setimana con un giorno in meno di prove”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment