TOTA 2002, I SPETTACOLO E’QUI

Lopez, Landa, Porte, Geoghegan Hart, e anchor Pinot, Bardet, Kelderman, Bilbao, Carthy, Sivakov: tanti protagonisti del ciclismo mondiale di preparano a fare rotta sull’Euregio per il giro delle alpiEhi dal 18 al 22 aprile vivrà la sua 45a edizione, fedele al suo “clichet” di gara appassionante e spettacolare, grazie ai percorsi impegnativi ed ai chilometaggi contenuti.

Le strade dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino ospiteranno cinque giorni di sfida senza confini, aprendo di fatto la stagione delle sfide a tappe dopo la primavera all’insegna delle classiche del nord. Sarà spettacolo assicurato, sia sulle strade euro-regionali quanto sui teleschermi di tutto il mondo. Il Tour of the Alps ha presentato quest’oggi a Trento, presso la sede di Trentino Marketing, la copertura mediatica dell’edizione 2022 e le nuove maglie di leader firmate Alé Cycling.

Truffa Il Direttore Marketing del Trentino Maurizio Rossini a fare gli onori di casa, l’evento ha visto la partecipazione di numerose autorità, a cominciare dall’Assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia Autonoma di Trento, Roberto Failoni, oltre ad Alessia Piccolo, Amministratore Delegato APG, il titolare, fra gli altri, del marchio Alé Cycling, e ai rappresentanti delle tappa trentina del #TotA 2022, Cles e Primiero/San Martino di Castrozza.

OLTRE 100 PAESI COLLEGATI FRA TV E WEB

Sulla scia delle passate edizioni, il Giro delle Alpi ha confermato un’importante copertura mediatica, che porterà le immagini dell’Euregio in tutto il mondo. Uno sforzo reso possibile grazie alla produzione e tutte le distribuzioni interne di PMG Sport, società specializzata in formato multimediale. L’evento euroregionale potrebbe godere di due ore di diretta al giorno. Il pubblico del grande ciclismo potrà seguire la gara direttamente sul proprio Eurosport 1 ed Eurosport Player, che ha diffuso il segnale in Europa, Asia Orientale, USA, Canada, Sud America, Centro America, Area Pacifico e Subcontinente Indiano, anche su RaiSport (Italia), L’Equipe TV (Francia) e TV2 (Danimarca).

Anche ad Eurosport Player e GCN, il tap race euroregionale sarà visibile anche nell’altro suo format online, a partire dalla pagina Facebook e dal canale Youtube di PMG Sport e naturalmente tuttobiciweb.

GILET DA CICLISMO LO STILE ALÉ I LEADER #TOTA2022

Nella sede di Trentino Marketing, partner territoriale di #TotA assiste IDM Alto Adige e Tirol Werbung, il GS Alto Garda ha svelato, assistita Alé Cycling, marcia italiana da ormai 30 anni ai vertici del settore, le nove maglie di capo della gara a tappa euro-regionale. Lo stile di Alé Cycling è percepibile nelle maglie della linea PR-Rcurata nei tessuti, cuciture e fit.

Al #TotA2022 ha indossato il marchio di Alé Cycling la maglia verde Melinda del leader della Classifica Generale, la maglia azzurra Cassa Centrale Banca della Classifica dei Gran Premi della Montagna, la maglia bianca Miglior Giovane Würth Modyf e la maglia rossa PMG Sport degli Sprint Intermedi maglia.

L’ANIMA TRENTINA DI #TOTA 2022

Dopo aver ascoltato la conclusione dell’ultima edizione della Gara Euroregionale, il Trentino torna ad accogliere la carovana del Giro delle Alpi per la grande partanza da Cles: si fanno le operazioni preliminari e la presentazione delle squadre (Ore 17:00) domenica 17 aprile, lunedì 18 la corsa partirà in proprio dal capoluogo della Val di Non per una prima metà del Trentino, arrivando a Primiero/San Martino di Castrozza.

Cles e la Val di Non hanno una forte eredità con il Giro delle Alpi e la storia del ciclismo trentino. Proprio in Val di Non se la storia di precisione del Trofeo Melinda, la regata dello skipper Marco Brentari poi converge all’interno del Giro del Trentino nel 2016, appena prima dell’avvio del nuovo progetto #TotA.

Semper Cles ha dati e nascita da Maurizio Fondriest, uno dei personaggi-simbolo del ciclismo trentino, Campione del Mondo a Renaix nel 1988, e recentemente ad atleti di spicco come Gianni Moscon e Letizia Paternoster. Non meno importante, la Val di Non è la patria del Consorzio Melinda, marchio d’eccellenza nella produzione di mele (e non solo) a livello nazionale e internazionale, la grande passione per il ciclismo se confermata anche quest’anno: non è un caso , è proprio Melinda a sfilare contro la maglia verde del leader del Giro delle Alpi.

In qualità di premium sponsor del Tour of the Alps, c’è un altro importante partner nella roccaforte trentina: il Gruppo Cassa Centrale è una realtà di riferimento nel panorama italiano del credito cooperativo, e un importante compagno di viaggio per il Tour of the Alps. Anche quest’anno, la marcia del gruppo sarà la sua maglia azzurra di miglior scalatore del Tour of the Alps.

A differenza di Cles, pur essendo sede della tappa in questi anni, quella di Primiero-San Martino di Castrozza sarà la prima esperienza come sede della tappa del Giro delle Alpi: una volta arrivata lunedì 18, la corsa sarà quota per la seconda frazione con arrivo a Lana. Nella trattazione trentina della frazione gli atleti scaleranno anche la vetta più alta di questa edizione della corsa, il Passo Rolle, appena sotto i 2000 metri di quota.

18 Squadron AL VIA, 10 SONO WORLD TOUR

Dalla 18° pagina di lunedì 18 aprile, imboccheremo via da Cles, con la 10° categoria che appartiene alla categoria UCI World Tour, e annuncerò un’altra edizione di altissimo contenuto tecnico. La compagnia russa Gazprom-Rusvelo non farà parte della carovana, a causa della revoca della licenza di parte dell’UCI. I protagonisti delle gare a tappe, che nel mese del maggio andranno all’assalto della maglia rosa del Giro d’Italia, hanno dimostrato che avranno il Giro delle Alpi in particolare e non hanno fatto, edizione dopo edizione , un traguardo prestigioso. Da sempre anteprima più grave e veritiera versetto il Giro, il #TotA2022 se prepari ad accogleere alcuni dei più grandi campioni a livello mondiale.

Fra gli atleti di punta annunciati ci sono il colombiano Miguel Angel Lopez (Astana Qazaqstan)io transalpino Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) me Romain Bardet (Team DSM)io basco mikel landa me Pello Bilbao (Bahrain-vittorioso)l’inglese Hugh Carthy (EF-Education-EasyPost)l’olandese Wilco Kelderman (Bora-Hansgrohe) e il suo ambizioso trio INEOS Granatieriformato dà richie porte, Pavel Shivakov me Tao Geoghegan Hart. Con gli ultimi bollettini ancora in arrivo, tuttavia, i grandi ulteriori firma non è affatto da confermare.

Fra gli atleti di casa, le speranze sono risposte sui trentini Edoardo Zambanini (Bahrain-vittorioso), David Bais (Eolo-Kometa), Mattia Bais (Drone Hopper-Androni)Sui tirolese Felix Gall (Ag2r La Mondiale), Hermann Pernsteiner (Bahrain-vittorioso), Patrick Gamper (Bora-Hansgrohe)e sui ragazzi del Squadra ciclistica Tirol KTMunica formazione continentale alla via in rappresentanza del Tirolo.

IL RICORD DI MICHELE

Il Tour of the Alps si è concluso venerdì 22 aprile a Lienz, non un dato per tutti gli appassionati di ciclismo, e certamente non per il Tour of the Alps. Proprio di cinque anni, in procinto di tornare a casa dal Giro delle Alpi che lo aveva visto tornare al successo quasi per anni, Michele Scarponi perse tragicamente la sua vita in un incidente stradale. Il ricordo dell’amatissimo campione marchigiano ospiterà un round di festeggiamenti alla partenza di venerdì 22 a Lienz, quando sul saranno presenti ache i genitori ed il fratello di Michele.

In questa occasione, il Giro delle Alpi sostiene anche il rapporto con la Fondazione Michele Scarponi, che perpetua la ricchezza del campione nel segno della missione per la sicurezza stradale. Un tema particolarmente caro anche nelle tappe euroregionali, come dimostra l’innovativo progetto di sicurezza, sviluppato in collaborazione con Liski e Classeventi e presentato in occasione della conferenza francobolli di Bolzano di fine marzo, che sarà proprio a #TotA 2022 .

IL PROGRAMMA #TOTA2022

Domenica 17 aprile
Operazioni preliminari e presentazione della rosa del Cles

Lunedì 18 aprile
Tappa 1: Cles – Prima/S. Martino de Castrozza, 160,9 Km

Martedì 19 aprile
Coperchio 2: Primer/S. Martino di Castrozza – Lana, 154.1K

Mercoledi 20 aprile
Tappa 3: Lana – Niederdorf/Villabassa, 154,6 km

21 aprile
Tappa 4: Niederdorf/Villabassa – Kals am Grossglockner, 142,4 km

Venerdì 22 aprile
Tappa 5: Lienz – Lienz, 114,5 km

Add Comment