Zhou ‘patriot’: “Voglio rende orgogliosa la Cina” – F1 Piloti – Formula 1

Il campionato del mondo di quest’anno ha visto diversi nuovi legati alle line-up schierate dai vari team partecipanti, molti dei quali hanno deciso di fare affidamento su unovo acquisto per la stagione in corso: in questo senso, la compagine che effetuato una scelta singolare rispetto alla concorrenza è stata l’Alfa RomeoL’unico a presentarsi a causa di nuovi piloti relativi al 2021, con uno dei quali segnalati per questo è l’unico presente nell’elenco dei partner: Guanyu Zhou.

Il 22enne cinese, proveniente dalla Formula 2, ha infatti compiuto il salto di qualità nel Circus senza vincerà un ricco record di successi nella categoria minori, sia genererà qualche perplessità iniziale sulle sue reali qualità di guida, al punto di essere etichettato come “autista di pagamento”. Un riconoscimento che non fa piacere a Zhou, ma altro autore di un 10° post nella prima gara di Sakhir che ha regalato al pilota asiatico un punto fermo: “Quando se c’è un pilota di Formula 1, c’è molta pressione – ha commentato – perché tutto il mondo ti guard e vede i tuoi errori. Bisogna farne il meno possibile e parlare en pista, che è l’apetto più importante. Non sono il solo a competere: voglio farmi valere, rendere orgoglioso il mio paese e tutti quelli che il mio sostegno. Ma onestamente, è una sensazione incredibile che è qui. Sono onorato di trovarmi nel Circo ma non c’è modo facile per arrivarci: nella categoria minore sono vecchio e sono alto e basso, e sono compiuto e il mio sacrificio. ad ogni modo – ha aggiunto – non mi sono mai arreso, e mai lo farò. È un anno che non vedo la mia famiglia e il mio braccio. Il mio obiettivo resta quello di conquistare il maggior numero di punti possibile, adattando il mio quanto premium a queste vetture, che al momento presento molte incognite”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment