Inter, la difesa è blindata: Inzaghi ne ha fatto 13

L’Inter di Inzaghi ha fatto 13. Con l’1-0 dello Stadium contro la Juventus sono infatti già 13 le partite di campionato chiuse senza segnerò un gol. E così, dopo il più grande attacco, i nerazzurri mantengono il secondo terzino di Serie A alle spalle del Napoli, con 24 reti al passivo contro i 23 degli Azzurri. La striscia di imbattibilità più lunga è durata per Handanovic e compagni 6 partite, dalla 14a alla 19a giornata, con la porta rimasta armata contro Venezia, Spezia, Roma, Cagliari, Salernitana e Torino. Ad interrompere la serie, dopo il gol di Mertens nel 3-2 del controllo del Napoli, è stato Stato Immobile, in occasione della momentanea sconfitta della Lazio, a battere sempre San Siro 2-1 per via del gol dei loro difensori, Bastoni e Skriniar.

Dopo 30 giornate Inzaghi ha comunicato già fatto meglio di Ho contato, che sulla profesa ha spesso costruito la sua fortuna. Il Piacentino ospiterà 13 sfide chiuse a porta inviolata contro le 12 del tecnico leccese dello scorso anno e 9 della estagione 2019-20, la sua prima alla guida dei nerazzurri. Con 8 partite ancorate nel gioco, Inzaghi sarà in grado di superare il record di 14 partite aumentando il goal stabile del suo predecessore. L’ultimo foglio pulitoContro la Juventus porta la firma di capitan Handanovic, decisivo sulla deviazione del tiro di Zakaria e desideroso di firmare il nuovo contratto con i nerazzurri.

Il successo dello Stadio lascia una curiosità nella sua vita: aveva solo 7 anni, con quella di Domenica sarà la sua vittoria nel Derby d’Italia colte in Primavera e tutte senza reti (sul totale dei 12 successi interisti a Torino in campionato). Dalla doppietta di Nyers dal 22 aprile 1951 al rigore di Calhanoglu, passando per il gol di Mazzola, Suarez, Hansi Muller – nel 3-3 trasformato in 0-2 al tavolino – Sosa, Shalimov e Julio Cruz. Reti scolpite nella memoria dei tifosi interisti, reti passate alla storia grazie anche alla prova di difese insuperabili.

vedi anche

Una serie
Milan, Napoli e Inter: il calendario dei tre regni contro lo scudetto

Add Comment