Obiettivo finanziario, il piano dell’Inter per scongiurare cessioni eccellenti: le opzioni del management

Un tesoro per rimpinguare le casse nerazzurre, ma soprattutto per scongiurare l’ipotesi di new cessioni eccellenti. È pronto a parlare con cognizione di causa della causa dell’Inter che sarà sì, ma se potrà seguirà la linea guida per il futuro dei nerazzurri. La parola d’ordine, come rilasciato pubblicamente dai vertici della Beneamatariguarda l’auto-sostenibilità, insomma nessuno, vedi il caso Romelu Lukaku, sarebbe davvero incedibile a fronte di proposte fuori dall’ordinario. Per evitare che una o più parti dell’illustrazione, l’attuale pianoforte dell’Inter prevede il guadagno di un’ombra discreta con il trasferimento di quei calciatori che non sono fan del progetto.

A proposito, la promozione del Monza in Serie A garantisce ai nerazzurri un incasso di 4 milioni di euro dal trasferimento obbligatorio di Michele Digregorio (anche i brianzoli vorrebbero comunque riscattarlo per farne a meno). Zinho Vanheusdenoggi a Genova, dopo il caro riacquistare della passata estate, potrebbe tornare alla base o essere inserito como contrapartita (dal lauto valore) in qualsiasi operazione di mercato. discorso simile di lorenzo pirola, per cui il Monza vanta il diritto riscatto ma che potrà essere contro-riscattato dalla Beneamata (e piace molto al Sassuolo). La controversia in merito Valentino Lazzaro, oggi al Benfica, è diverso. In prestito secco ai lusitani, l’austriaco disputa una buona stagione. Portasse i soldi bilancio grazie all’ammortamento (un decimo di milione di euro) sarebbe tutto un titolo per le casse interiste.

Come i 7 milioni che il Cagliari potrebbe garantire ai nerazzurri per Dalbert. Walter Mazzari Stima il brasiliano e l’ha trasformata in mezzala, al momento l’entourage Il calciatore non è d’accordo con i sardi nerazzurri, ma la sensazione è che l’ex Nizza possa restare – magari con lo sconto – in Sardegna. destino simile di Stefano Sensi: arriva un’offerta interessante, se sono tutti e presupposti perché questa ven accettata. Qualcosina potrebbe arrivare anche dalla cessione di Tibo Persyn In Patria, dal Club Bluges, che va al diritto di riscatto sul giovanebelga che sta facendo bene al KVC Westerlo.

Non ci si deve dimenticare poi di andrea pinamonti, protagonista con l’Empoli: le quotezioni del ragazzo sono en rialzo e quindi è lecito aspettarsi – qualora no ven riportato alla base – un’important entry che l’Inter stima in una ventina di milioni. Simile anche per Sebastiano Esposito a Basilea, con gli elvetici che possono finalizzare l’acquisto del giocatore e l’Inter esercitare il contro-riscatto. Eddie Salcedo Invece, dopo una stagione vissuta in panchina alla Spezia, difficilmente potrà essere ceduto un remunerativo prezzo. Più facile per lui un nuovo prestito o, nella sua migliore delle ipotesi, un ruolo da controparte in un’altra operazione.

Molte piccole cessioni per raggiungere l’obiettivo finanziario ed esorcizzare una parte dolorosa tra i titolari. Partenza che, eventualmente, ad oggi vedrebbe in prima fila Stefan de Vrij, with the quale il quale per il rinnovo è fermo ormai da mesi e discorso il cui contratto scadrà nel giugno 2023. From the cessione dell’olandese potrebbe arrivare a una cifra che ridurrebbe sensibilmente il fabbisognono economico del club nerazzurro nel corso della prossima sessione estiva di mercato, anche potrebbe non essere abbastanza. Certo, piazzare tutti i giocatori sopra citati che oggi non rientrano nel progetto sarebbe il massimo, ma la storia che no semplice e la mancanza di liquidità in giro por l’Europa no agevola il tutto insegna.

Add Comment