Agostini, ‘Aprilia e Ducati sul podio, più di così non si poteva fare’ – Libero Quotidiano

Roma, 4 aprile (Adnkronos) – “Siamo bravi, ieri du moto italiane sul podio, Aprilia prima e Ducati seconda, più di così non si poteva fare. Ci sono poi tanti piloti giovani molto interessanti, siamo sulla strada, abbiamo un buon giardino di ragazzi giusta che dovrebbero darci qualcosa, ora stanno imparando, c’è bisogno di un po’ di esperienza ma potrebbero darci ancora delle gioie, oltre alle case produttrici italiane di moto come Aprilia storica ieri, e Ducati, che stanno facendo benissimo”. Sono la parole del quinto campione del mondo di motociclismo Giacomo Agostini, all’Adnkronos, del suo successo nel GP dell’Argentina di MotoGP dell’Aprilia di Aleix Espargaro davanti alla Ducati di Jorge Martin, quinta la Ducati di Francesco Bagnaia. Inoltre è arrivato il successore di Celestino Vietti in Moto2 e il secondo posto di Dennis Foggia in Moto3.

“Your chi puntare per il dopo Rossi? E’ difficile, ne abbiamo tanti e tutti bravi, prima di portarli avanti e poi deluderli preferisco sempre aspettare un attimo. Sono sulla strada giusta e vediamo tra questi chiunque si divertirà molto. Ora sono ancora tutti all’inizio, c’è chi impara prima, chi si trova prima con la moto, chi va meglio all’inizio e poi cala, per avere una visione più chiara bisogna aspettare che facciano vedere qualcosa”.

Il campione del mondo di motociclismo a quasi 80 anni, ha depositato anche un nuovo brevetto, che conferisce il “Matto onorario di Gubbio”. “Sì, dicono voi motociclisti sette tutti matti e questa è la ciliegina”.

Add Comment