ATP invita arbitri a maggior severità nel sanzionare le camere di condotta in campo

Zverev se lo scaglia contro l’arbitro ad Acapulco

L’ATP non è accaduto di recente e recentemente brutti episodi accaduti in campo con protagonisti alcuni dei suoi giocatori più noti. Su tutti la sfuriata violent di Zverev ad Acapulco, e quella di Kyrgios a Miami (e Indian Wells). Per questo motivo, il presidente attraverso una nota ha invitato ei giudici di sedia a maggior severità nel sanzionare con fermezza ogni tipo di condotta contraria al codice sportivo, per limitare i rischi pericolosi e la pubblicità negativa per sport.

L’agenzia Reuters informa il seguente comunicato del presidente dell’ATP Andrea Gaudenzi: “Con effetto immediato, con la stagione sulla terra battuta appena iniziata, la squadra arbitrale dell’ATP è estata invitata a prendere una posizione più rigorosa nel giudicare le le disposizioni del codice di condotta. Inoltre, stiamo anche effettuando una revisione del codice, nonostante il procedimento disciplinare, per garantire che questo preveda sanzioni adeguate e aggiornate per le violazioni gravi e le recidive”.

Kyrgios ha accumulato più di 60.000 dollari complessivi nel “Sunshine Double” di Indian Wells e Miami per molteplici violazioni, dopo aver lanciato la racchetta in direzione di una raccattapalle, abusi verbali nel confronto dell’arbitro e condotta antisportiva. Ancor più grave l’episodio di Acapulco, dove un furioso Zverev ha aggiunto il seggiolone dell’arbitro con una serie diviolence racchettate, condotta inaccettabile.

Gaudenzi continua: “I primi tre mesi della stagione 2022 non hanno visto una frequenza insolita di incidenti di alto profilo con comportamento antisportivo. Questi fatti mettono in luce il nostro sport. Questa condotta colpisce tutti e manda il messaggio sbagliato ai nostri fan, in particolare ai giovani”.

Marco Mazzini

Add Comment