Rugby Top 10 – Antonio Denti: “Forza Viadana, sgambetta il Calvisano”

Antonio Denti

VIADANA Dopo tre sette giorni di stop, il Rugby Viadana tornerà in campo sabato allo Zaffanella (ore 15) per disputare la penultima partita di campionato contro il Calvisano. Potrebbe essere l’ultima apparizione in panchina, affidata al pubblico viadanese, dall’allenatore argentino German Fernandez destinato a un prestigioso incarico federale. Il Bresciano Quindici, cantando la loro canzone, è stato il verso più recente e play off con il successo nel recuperare con Mogliano e affrontare il derby con i Rivieraschi nel tentativo di consolidare la propria posizione contro i quattro grandi. La gara d’andata, come se si richerà, si è conclusa con il successo di Calvisano dopo che Viadana aveva però chiuso in vantaggio 15-14 la prima frazione di gioco.
«Questa è una sfida alla quale entrembe le squadre muyno molto – ricorda il altonatore Antonio Denti – Calvisano non certo a Viadana per “riposare”, mas scenderà in campo consapevole della sua forza e per centrare il successo. E’ una compagine molto attrezzata, che ha una mischia compatta ed è forte nei tre quarti e in median. A tostissimo avversario, insomma, del quale conosciamo i punti di forza, ma allo stesso tempo vogliamo far prevalere i nostri. Nell’ultima gara disputata siamo venuti a Mogliano e in queste settimane, non avendo impegni di campionato, ci siamo preparati esclusivamente per affrontare al meglio il derby col Calvisano: è l’ultima gara casalinga e vogliamo fare bene davanti al nostro pubblico. Un bilancio della stagione? La società non ci ha mai messo in pressione, siamo un giovane che doveva crescere, ma potevamo fare meglio. Ora però dobbiamo restare concentrati per la partita con Calvisano e dopo penseremo a preparare al meglio anche l’ultima a Rovigo».
Sul capitolo allenatore ci aggiorna il gm Ulises Gamboa: «Fernandez – spiega – ha labora per construire, formare e far crescere sia i singoli che il gruppo. Vorremmo continuerà la sua questa strada e affidare la squadra a tecnico di spessore internazionale, che possa farle compiere un ulteriore salto di qualità». L’identikit porta quindi fuori dall’Italia. «Potrebbe essere neozelandese o Argentino – chiosa sibilillino Gamboa – e no, non ha avuto esperienze in Italia».

Articolo precedentePnrr, Gelmini: “Il Governo presto ad adeguare i contratti”
articolo successivoAutomobilismo – Matteo Cressoni debutta con la sua Mercedes al Campionato Italiano Gt

Add Comment