“Assumere più di 100 grammi di carboidrati ogni giorno”

Illinois Giro delle Fiandre di domenica scorsa non ha regalato solo uno spettacolo emozionante e di alto livello tecnico, ma anche tanti episodi particolari e punti curiosi. I più attenti hanno notato che il vincitore Mathieu Van der Poel aveva un adesivo corporeo sull’attacco manubrio. Qui il campione olandese aveva annotato una lunga serie di simboli distribuiti in una tabella che ripercorreva il chilometraggio della corsa. Oltre ai corridoi abbiamo utilizzato un metodo simile per recuperare e passaggi chiave del corso, ma quello di Van der Poel era in realtà un alimentazione del pianoforte Continuerò durante il garage.

Da Kegel: ‘Il piano nutrizionale è fondamentale’

La preparazione di una corsa massiccia e lunga come il Giro delle Fiandre richiede che il corridore sia attento all’alimentazione e all’idratazione. In una delle ultime sei ore, con difficoltà continua e tanto sforzo ad alta intensità, il consumo di energia è molto alto ed è facile commettere errori di alimentazione e migliorare la forza in questa parte importantissima della gara.

Io stesso Mathieu Van der Poel ne sa qualcosa, data la crisi che colse ai Mondiali del 2019 ad Harrogate, quando si spense impromptumente mentre tutto sembrava presto per sua victortoria. Per questo il campione dell’Alpecin-Fenix ​​ha corso il Giro delle Fiandre con un adesivo sull’attacco manubrio in cui era annotato tutto quello che avrebbe dovuto assumere kilometer dopo kilometer durante le sei ore e mezza di gara .

“In una gara come questa devi produrre energia por oltre sei ore e il piano nutrizionale è fondamentale” ha detto il suo allenatore Kristof Kegel Consigli per i ciclisti. “Il tempismo e la quantità sono estremamente importanti. Quando l’ho spiato nel corridoio, l’ho paragonato al sonno. Quando ho perso il sonno, non sono tornato indietro” ha continuato Kegel.

All’inizio torte di riso e barrette

La riempitrice olandese l’ha contattata van der Poel che alcuni suoi compagni di squadra fanno ricorso a questi adesivi per non commettere errori nell’alimentazione in corsa.

“Sapevo poco della prima ora di Corsa, ho pagato questo errore nella quarta, quinta o sesta ora. Abbiamo molti corridoi che useo l’adestivo con il piano nutrizionale” ha confermato Kegel, aggiungendo che in corsa Van der Poel “assume da 100 a 120 grammi de carboidrati all’ora”.

Il dettaglio dell’adesivo ha fornito diverse informazioni sul pianoforte seguito dal campione olandese durante il Giro delle Fiandre. La colonna di sinistra indica il chilometraggio, mentre dietro c’è l’icona del simbolo simbolico che l’ilrunnere deve assumere in quel tratto di percorso. I cerchi sono torte di riso, mentre i rettangoli rappresentano le barrette energetiche. Un’icona diversa è per i gel, mentre tutto l’estremo dietro è inserito anche cancella, sia di acqua che di bevande energetiche.

Infine un’emoji con la faccia sorridente indica un gel alla caffeina. Studiando l’adesivo nutrizionale di Van der Poel se si riesce a capire come passa il corridore in gara data la solidità della prima parte a quella liquidità della seconda.

© RIPRODUZIONE VIETATA







Add Comment