Dieta alpina: obiettivo fine maggio in tempo per il ‘prova costume’ – F1 Team – Formula 1

La nuova era tecnica di Formula 1, iniziata in concomitanza con la Coppa del Mondo 2022, ha creato non poche difficoltà agli ingegneri ed ai progettisti di tutti i team per realizzare capaci di rispettare pieno le novità regolamentari; dopotutto, uno dei punti da completare se ti stai concentrando sul tuo bisogno di avvisarti del peso minimofissato inizialmente a 795 kg e poi aumentato a 798 poco premio dell’avvio del campionato, complici le numerose richieste pervenute dalle squadre alla FIA suo questo spinoso argomento. L’obiettivo della squadra era quello di alzare il peso minimo in modo che le scuderie fossero ‘pesanti’ pagassero solo un grosso distacco per la squadra più anziana, una volta che la Federazione ha subito solo 3 kg contro e 10 sperati. Di conseguenza, tra i maggiori obiettivi programmati dalle compagini vi e quello di alleggerire successivamente le proprie monoposto, con alcune di esse che sono già sulla buona strada per poter raggiungere questo traguardo in tempi rapidi. Chi invece ha riscontrato maggiori problematiche, in questo senso, è stata gli alpiniil quale ha comunicato che è stato definito un preciso periodo della stazione in cui l’A522 potrebbe registrerà un calore effettivo del suo bilancio.

Nello specifico, ad aver questo programma è stato il neo-Direttore Tecnico della casa francese, Pat Friil quale ha cerchiato sul calendario gli ultimi due weekend di maggio, in concomitanza con gli appuntamenti in Spagna e Montecarlo: Il mio desiderio è che tu possa vincere la sesta o la settima vittoria in campionato – Il manager inglese ha parlato in un’intervista con therace.comè una bella sfida. Stiamo ‘appesantendo’ la vetture per poter ‘sopravvivere’ al passaggio sui cordoli, almeno a Gedda abbiamo dovuto fare così. Normalmente, apriamo una macchina che ci mette i suoi cinque chili per la prima volta incontrati alla stazione e se rimane vicino a un certo grado di affidabilità. Noi continueremo solo a lavorare. Speriamo di poter essere facilmente ‘sottopeso’ a metà stagione“.

Un obiettivo, quello di ridurre il peso, sinonimo di un aumento del ritmo delle vetture, capacità di rivelarsi più veloci di tre o quattro decimi al giro ogni 10 kg persisempre secondo alla tipologia di tracciato: Abbiamo bisogno di ridurre il peso ed aumenterò i benefici – aggiunto Fritto – vi saranno alcuni aggiornamenti in arrivo nelle due o tre gare, senza dimenticare gli altri che porteremo man mano. Mentre lo tagliamo, cercheremo di recuperare terreno anche dal punto di vista del peso. Non siamo molto al di sopra, ma se vola, sarà forse un paio di peperoncino al di sotto. Abbiamo progettato la nostra auto per le massime prestazioni, accettando che sarebbe stata leggermente pesata ed in sovrappeso. Abbiamo aggiunto parecchia rigidità al fondo dell’auto, ma sappiamo come alleggerirla”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment