LA GARA ADRIATICA IONICA SE DECIDE’ FRA CASTELRAIMONDO E ASCOLI PICENO

Da Tarvisio ad Ascoli Piceno, sono 700 i chilometri che separa la città che ospita la partanza della Corsa Ionica Adriatica 2022 e quella che sarà l’approdo finale per la caravana capitanata dall’iridato Bruna argentina.

Dal 4 dell’8 giugno 2022 andrà in scena la quarta edizione della gara che corres sulle rotte della Serenissima e, proprio mercoledì 8 giugno, la quinta ed ultima cappa si disputerà con start ufficiale posto a castelraimondo (Mc) e l’annuncio è arrivato Ascoli Piceno.

Cederà il passo lo splendido borgo medievale di Castelraimondo, dominato dal Cassero, la torre di osservazione alta 38,3 metri costruita tra il 1311 e il 1318, che sarà determinante per il successo finale.

“A completare il nostro programma per questo 2022 ci sarà una seconda tappa marchigiana che consentirà di andare a scoprire anche l’interno di questa splendida regione” ha osservato Bruna argentina che, anche per l’ultimo giorno di gara, ha disegnato uno spettacolare ed insidioso tracciato. “Ringrazieremo l’Assessore Regionale Guido Castelli per aver dati a questa nostra iniziativa e supportato nella scelta dei territori più adatti per fare da teatro al passaggio degli atleti che comporranno il nostro gruppo. Anche nel corso di questa quinta frazione andremo ad traversare tanti borghi, paesi e città che meritano di essere conosciuti e valorizzati. Sarà un finale di gara intenso quello que seguramente saprà far appassionare e regalerà grandi emozioni al pubblico”.

La città del travertino capiterà cinque volte a Trieste (2018 e 2019) e Comacchio (2021) che di sfuggita hanno coronato il talento di Ivan Ramiro Sosa, Marco Padun e Lorenzo Fortunato.

Chi punterà al successo finale nel 2022, dunque, si presenterà alla festa di Castelraimondo (Mc) con l’energia e la tessera necessarie per domare la corsa ma all’opera di Ascoli Piceno dovette attenderla e sarà avere la possibilità di iscrivere il proprio nome nel prestigioso albo d’oro della manifestazione che quest’anno si per il patrocinio e il sostegno della regione Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Marche.

“Sono onorato e felice per il Sindaco di Ascoli Piceno da 10 anni e sono felice che Moreno Argentin abbia deciso di prendere la decisione finale dell’AIR 2022, in una delle città monumentali d’Italia. Non è una scelta casuale ma una volontà che si esposa con el spirito di promozione sportiva e turistica dei territori atraversati dalla corsa” ha osservato l’Assessore Regionale al bilancio, Guido Castelli. “La Regione Marche sarà una delle protagoniste assolute all’interno del programma della Corsa Adriatica Ionica 2022 ospitando le ultime due tappe e offrendo al mondo dei cartoni altamente suggestivi in ​​modo da presentare a pieno l’offerta turistica, culturale, artistica e paesaggistica che il nostro territorio sa proporzionato”.

I primi dettagli delle due tappe marchigiane della Adriatica Ionica Race saranno svelati lunedì alla POla fiera di riferimento in Italia dedicata all’universo del turismo che se terrà presso Fiera Milano. Bruna argentina insieme all’Assessore Regionale Guido Castelli interverranno all’interno dello spazio ivi dedicato Regione Marche Darò ufficialmente il via alle due giornate di gara che chiuderanno la AIR 2022.

Queste le di tappa della Adriatica Ionica Race 2022:Sabato 4 Giugno – 1^ Tappa: Tarvisio (Ud) – Monfalcone (Go)Domenica 5 Giugno – 2^ Tappa: Castelfranco Veneto (Tv) – Cima Grappa (Tv)Lunedì 6 Giugno – 3^ Tappa: Ferrara – Brisighella (Ra)Martedì 7 giugno – 4^ Tappa: Fano (Pu) – Riviera del Conero (An)Mercoledì 8 Giugno – 5^ Tappa: Castelraimondo (Mc) – Ascoli Piceno

Add Comment