L’erede di Insigne non sarà Zaniolo perché il Napoli ne ha già comprato un altro

Present nella testa, che esplode, noisey nell’attesa di una sfida che ha un sapore di crocevia

TuttoNapoli.net

© foto di www.imagephotoagency.it

Present nella testa, che esplode, noisey nell’attesa di una sfida che ha un sapore di crocevia. Il fiorentino a Maradona, quell’italiano quello era stato più di un suggerimento nella testa di Aurelio Delaware laurenti, il tasso di eliminazione in Coppa Italia da vendicare. Tanti i temi, le dinamiche, i motivi di interesse ver una partita che dirà ancora di più sulle ambizioni scudetto del Napoli.

Sullo sfondo, poi, il futuro. Che non può essere posticipato, che va programmato con le tempistiche, perché il mercato estivo inizia ben prima dello ufficiale start. E il Napoli al futuro ci pensa da tempo, da molto tempo, soprattutto quando sì è certo che Lorenzo Insigne non sarà più vestito l’azzurro nella prossima estagione. A che ora è iniziata (iniziava prima in realtà) la caccia ad un profilo da inserire nel ruolo di esterno sinistro, tenendo presente che in quella posizione c’è Assumere Lussureggiante che da tempo sogna di spostare da destra a sinistra.

L’ultima voce del suo Zaniolo non deve stupire, perché il profilo piace tecnicamente al netto delle tibanze sull’apetto caratteriale e sulla tenuta fisica. Spalletti lo apprezza, ma la pista è più che complicata per costi e concorrenza. Nello stesso caso Zaniolo non conosceva il nome dell’Insigne, per un motivo molto semplice: a Napoli l’ha praticamente comprato il nome dell’Insigne. Da setimane Jvicha Kvaratskelia è un calciatore bloccato dal azzurro club, con intesa totale col calciatore e puro con Dinamo Batumi. Sarà il talentuoso georgiano a giocarsi con Lozano una maglia da titolare nella zona del campo che negli ultimi 10 anni è stata di esclusiva pertinenza di Insigne.

Add Comment