Newey: “Verstappen ha tutto ciò che serve” – ​​​​​​Formula 1

talento e dedizione: alla fine, anche in un mondo complesso come la Formula 1, la ricetta per emergere ai più alti livelli è sempre la stessa. Di piloti bravi ce ne sono, ma non tutti riescono ad arrivare ai vertici. Questo perché, oltre agli sponsor (che non fanno mai male), ci vuole la testa. Quelli che riescono a eccellere su entrambi i versanti saranno sistematicamente i più forti e vincenti: Max Verstappen non fa certo eccezione. Anzi, ne è un esempio molto importante.

Il campione del mondo a Carica ha improvvisamente mostrato il suo valore in Formula 1, giovanissimo ordinando e vincendo la prima gara in Red Bull. Con gli anni è cresciuto in maturità: stagioni toste, ma che gli sono servite a capitalizzare la prima seria occasione di vincere il Mondiale, nel 2021. Un successo per Adrian Newey evidentemente se aspettava, lui che ha visto fiorire de cine di talenti sulle sue monoposto: “Devo scoprire quella genetica unica per vincere in qualsiasi sport. Ma questo ti porta solo fin a certo livello: occorrono ache la determinazione e la grinta, e Max ha tutto quello che serve“, ha deciso il genio britannico in un’intervista a Dieter Rencken per RacingNews365. Per favore, se posso pensare che il feedback del pilota non conti per gli ingegneri, vista la quantità di dati. Ma con Max non è così, perché lui dici con grande precisione cosa sta facendo la macchina. E questo, per l’ingegnere, è incredibilmente importante“.

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment