Perez sul rinnovo per il 2023: “Non sto pensando” – F1 Piloti – Formula 1

La vittoria di Max Verstappen nell’ultimo Gran Premio dell’Arabia Saudita permette a tutta la Red Bull di partecipare a Melbourne con motivazioni in Più per il GP d’Australia, teatro della terza prova del mondo 2022. Tuttavia, non il nostro campionato è ancora alle sue prime battute, proprio in quel di Milton Keynes già non mancano le prime voci di mercato sulla stagione 2023, che potrebbe riservare un cambio della guardia da affiancare a Verstappen. Negli ultimi mesi, ancor prima dell’avvio del mondo, non sono infatti mancate le dichiarazioni di pierre gasley il suo futuro, con il pilota dell’AlphaTauri che non è costato l’obiettivo di ottenere un secondo promozione alla Red Bull per il 2023. Oltretutto, quello sarà lo stesso anno in cui scadrà il contratto di Sergio Perezingaggiato a sua volta dal team anglo-austriano la scorsa stagione.

In merito a queste opzioni, la dirigenza della Red Bull non ha comunicato la sua domanda, quanto il Consigliere Helmut Marko Ha permesso che verranno fatti affrontare tra i due piloti un bel campionato per capire su chi puntare. Affermazioni che non sembrano distrarre più di lo stesso Perez, più attenti sua attività in pista che sul rinnovo prossimo: “Sono in Formula 1 da 12 anni – ha spiegato l’autore della pole a Gedda – e sono così concentrato su questa tua stagione non ci ho nemmeno pensato. Alla fine arrivalrà il momento, e nonci vuole molto ad arrivare ad un accordo per entrembe le parti, ma è qualcosa a cui non ho ancora dedicato attenzioni”.

A conferma che questo è il suo pensiero, Perez si limita a descrivere il momento attuale che sta vivendo in Red Bull e nel mondiale, soffermandosi sulla sua argomentazione sul rapporto con Lui e Verstappen e sulla sfida in questo con la Ferrari:Io e Max siamo più simili di quanto la gente penserà – ha aggiunto – La F1 non è eccezionale, apriamo una vita al fuori di questo sport ed è per questo che rispettiamo la vicenda e abbiamo trascorso bei momenti insieme, cosa che credo sia importante anche per la squadra. È interessante vedere un’altra squadra davanti che combatte, ma Sono curioso di vedere come farà la Ferrari a tenere il passo. Il campionato sarà molto impegnativo, dalla prima all’ultima gara”.

VET | Alessandro Prada

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment