Yamaha, upgrade aerodinamici per Quartararo al Mugello o Barcellona – Moto

Fabio Quartararo aveva messo in allarme la yamaha già nei test invernali, insoddisfatto del livello di competitività rispetto alla sua M1 rivali team. Non solo il fastidioso problema del motore e della velocità in rettilineo, ultimamente la moto giapponese soffre non poco la mancanza di grip al posteriore. La forza di Victory di Quartararo e Yamaha ha ormai toccato le nove gare e sicuramente le sensazioni avute dal ‘Diablo’ in Qatar e in Argentina, allarmando ben più dei 10 punti di ritardo nella classifica piloti dal leader Aleix Espargarò. Il Nizza campione non è contento della situazione attuale della sua moto e non gli è costato la voglia di ascoltare le sirene di tutto il mondo, Honda in testa. Ad Austin il transalpino può vantare un solo risultato di rilievo, la seconda posizione del 2021 alle spalle di Marc Marquez. Il pilota del team ufficiale Yamaha è stato tra i protagonisti della tradizionale timbro della conferenza del giovedi

Aspettiva.Non c’è un inizio facile. In Argentina abbiamo un buon ritmo, ma prima ci siamo girati e sembra difficile e io suono come una rima indietro. Il nostro passo era buono ma non siamo riusciti molto a rimontare. Sicuramente non c’è una semplice garanzia, ma nel 2021 non saremo ad Austin e speriamo di fare un buon risultato. Lo scorso anno pensavo al mondo, ora sono più rilassato. Vediamo un buon grip con il nuovo asfalto, aspetto fondamentale per la nostra moto.
Inizio 2022. “Sicuramente è totalmente diverso dallo scorso anno. La situazione è varia con 9 piloti sul podio e 3 diversi vincitori, sarà divertente per i fan”.
Il 2023.Per il mio futuro cercheremo di vedere. Non parleremo quando avrà preso una decisione”.
Incognita competitivo Yamaha ad Austin.Difficile arrivo al buio. Non dico che sia frustrante, ma so che il grip non basta, le occasioni sono poche. Dobbiamo migliorare questo e sappiamo. Ogni volta a inizio settimana pensi sempre di fare il meglio, ma è vero che non si sa mai cosa aspettarsi. La cosa migliore e più importante è credere in se stessi e fare el massimo”.

Dichiarazioni rilasciate a Sky Italia.Ogni volta che c’è una riunione tecnica che sarà il prossimo aggiornamento, penso che per il Mugello o Barcellona faremo un cambio aerodinamico perché aumenteremo la velocità”.

VET | Stefano Ollanu

PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE

Add Comment