F1 – La “velleita” cangiante di Lewis Hamilton

La notizia della stazione F1 2022, animata da un duello fuori prognosi, ritorna nel prossimo Fine settimana in uno dei luoghi di culto per i ventilatore: Australia. La sensazione che è mortalmente impossibile assistere a film che ormai abbiamo imparato a memoria negli ultimi otto anni di dominio Mercedesè stata spazzata via da una Ferrari rinvigorita oltre ogni aspettativa e dalla profonda crisi della stella a tre punta.

Lo stato attuale della forma delle frecce d’argento, obbliga inevitabilmente il campione del mondo a recitare l’inconsueto ruolo di comparsa, in quella che nei desideri del fenomeno della Stevenage doveva essere la stagione della rivalsa anche versetto il sistema F1 Sono colpevole di vederlo deluso dal titolo mondiale nel controverso finale della fase gol.

Ma possiamo prendere in considerazione Luis davvero fuori dai giochi per la lotta al titolo? Per fornire una risposta realistica a questo interrogativo, è necessario considerarlo molti fattori. Il sette volte campionessa del mondo, nella sua lunga carriera, ha dimostrato di saper accrescere il valore del monopolio competitivo, riscendo a porre alla vittoria, in gare singole, anche progetti inferiori alla concorrenza come nel caso di lei McLaren MP-24 dal 2009.

Lewis Hamilton durante l’edizione 2009 del Gran Premio dell’Ungheria

La conquista dei sette allori iridati, parte del campione britannico, è stata tuttavia supportata dai paritetici tecnici progetti e, in diversity stagioni, superiori alla concorrenza (e non di poco). In sostanza, come quasi sempre accaduto nella storia della Formula unoil titolo piloti lo si vince con la monoposto di riferimento dello schieramento, condizioni assai diverse rispetto alle prestazioni offerte dalla Mercedes nei primi due round della stagione.

Dà un punto di vista puramente tecnico, il W13 Apparentemente un progetto tanto avveniristico quanto complesso dà ottimizzazione in poco tempo, al punto che il squadra il capitano dà totò luposecondo alcune indiscrezioni, stia seriamente considerando l’ipotesi di sviluppare l’attuale monoposto in funzione della prossima stagione

Tutto vero, ma è necessario prenderò in considerazione altri fattori. Il pilota anglo-caraibico ha mostrato una certa attitudine a vestirsi e panni dell’inseguitore, ad esempio nel biennio 2017/2018, confermato, anche con successo, alla fine della scorsa stagione. La matura esperienza in pista lo rende consapevole che la prima parte di questa tappa farà questo, giocoforza, massimizzando il finale, come ha egregiamente mostrato in Bahrein e in terra araba, dove la sfortunato ingresso della safety car con conseguente chiusura della pitlane ha vanificato sicuro a piazzamento in superiore sei.

Altro fattore che non esclude Luis a dare la caccia al titolo è il numero extralarge del round iridato 2022, che offre la prova dell’opportunità di avere un costo dei risultati nell’arco delle 23 gare della stagione. Non l’ultima completa incertezza sull’affidabilità del monoposto, unica nota lasciata da questo stentato inizio di estazione della squadra anglo-tedesco.

F1
Lewis Hamilton (Team Mercedes AMG F1)

Per assurdo questa stagione potrebbe essere una grande opportunità per Luis, nella misura in cui la sua unicità è evidente, troppo spesso messo in Discussione in relazione alla qualità delle monoposto che gli sono state affidate. nel Curriculum hanno dato Rif Luis Manca l’annata che non resta nell’albo d’oro, ma che inequivocabilmente ha dato chi è il migliore in pista nonostante il mezzo e non grazie al mezzo.

Per intenzione nella galleria di hamilton mancano i capolavori senza gloria come la stagione 2012 di Ferdinando ancheha dato il triennio 1996-1998 Miguel Schumacher o l’incredibile 1993 di Ayrton Cartello. Annate senza lieto fine ma che hanno il merito manifestare chiaramente che i fuoriclasse possono sempre fare la differenza atraverso gesta impressione nell’immaginario collettivo e che i Registrazione Non sono l’unico metro per valutare il talento.

È inutile voltarsi, la vittoria non ha un peso specifico, ed è in questa fase Luis riuscirà almeno a rimanere in lizza per il fino ai il giro Infine, la sua immagine e la considerazione della comunità sportiva probabilmente non saranno confermate.


F1-Autore: Roberto Cecere@robertofunoat

Foto: McLaren

Add Comment