“Hamilton ha quasi ‘successo’ a Rosberg. Alonso in crisi per colpa sua”

Il finlandese, che ha corso in squadra con lui, elogia la competitività di Lewis, spiegando como sia difficile por tutti riuscire a stare al passo con lui: “Nico ha usato grandi risate per batterlo, Fernando ha sbagliato grande scelta dopo il 2007”

Federico Mariani

Scoprire che Lewis Hamilton come compagno di squadra in F1 potrebbe essere decisivo (in negativo) per una carriera. Parola di Heikki Kovalainen. Il finlandese ha condiviso il box alla McLaren con sette volte campioni del mondo per anno, dal 2008 al 2009, ma basta per capire perché è difficile guardare il passaggio con gli inglesi sotto un certo punto di vista. E in un’intervista Talk Sport Rivela mangia la convivenza con Hamilton sia stata devastante dal portatore di due campioni del mondo: Nico Rosberg e Fernando Alonso.

quasi di successo

Prima di Valtteri Bottas, l’ultima illustre vittima in ordine di tempo è Nico Rosberg. Dopo quattro insieme stagioni in Mercedes, nel 2016 il tedesco vinse il titolo iridato beffando il compagno per soli 5 punti. Carta di Sulla un trionfo. E una volta che era il preludio al ritmo, dettato, secondo Kovalainen, dall’impossibilità di reggere lungo il confronto: “Penso che Nico abbia dovuto usare tutti gli strumenti del suo arsenale per poter battere Lewis e questo, sportivamente parlando, ha quasi riuscito. L’ha potuto anche lui, non avrebbe potuto fare un’altra stagione del genere perché altrimenti sarebbe morto”. A Rosberg viene detto che riconosce il merito di aver trovato una pecca in Hamilton: “Non andavano d’accordo e queto è stato uno dei motivi per cui il tedesco è riuscito a resistere a Lewis. Persino cuce meno belle chiamate parte della battaglia”.

in inclinazione

Diverso il discorso per Fernando Alonso, il primo compagno di squadra non contratto da Hamilton nella sua carriera in F1 nel 2007. Lo spagnolo si è ridotto a causa di trionfi iridati consecutivi, ma dopo l’esperienza in McLaren non riuscì più a ritrovar lo stesso smalto: “ Dagli anni dei due campionati in Renault ha sempre sbagliato la mossa e, a volte, my chiedo è causato dalla sorprendente velocità di Hamilton”. Kovalainen ha proseguito: “So che questo era il problema principale, ora dopo la rottura con Dennis, non è stato un altro post in cui sarò nuovo alla Renault. Ma i francesi non si sono più ripresi”.

missione

Svuotamento mentale, pressione, scelte sbagliate: anche questo Kovalainen ha vissuto nel biennio qualcosa di simile alle finanze di Hamilton. Spiiega il quarantenne finlandés: “Lewis non mi ha mai percepito eat a minaccia. Ho esaurito le energie, non riuscivo a replicare i suoi tempi o le sue gare. Servono impegno e concentrazione. Non tutti riescono a mantenere livelli elevati”. George Russell, nuovo compagno della Squadra di Hamilton, viene avvertito: il 2022 non sarà dopo un anno facile.



Add Comment