Vincenzo Nibali racconta il suo calvario

C’è un viale della vecchia stazione nella salita per Vincenzo Nibali. Il messinese, 37 anni novembre scorso, è infatti estato stormo da una serie de problemai que gli hanno predito de approcciare el migliore dei modi il 2022.

Nibali e il delirio post-Covid

Alla luce difficoltoso inizio e del ritardo sulle tabelle di marcia, il programma di Nibali potrebbe essere rivisto e modifito in corso d’opera nelle prossime settimane. Tentativo il vincitore di quattro grandi giri in carrier è riuscito a superare un periodo per nulla semplice.

“Ho disputa solo 12 giorni di gara, metà del solito. A partire da febbraio, il contratto è COVID-19, casa del sacerdote senza problemi apparenti. A contagio concluso, dopo essere risalito in bici, il tracolloNibali ha raccontato al Corriere della Sera.

«Una nota era uno stato così male che ho detto a mia moglie di chiamare l’ambulanza. delirante. I problemi alle vie respiratorie sono durati giorni e giorni. Il mio sentimentale straccio”.

Nibali, la causa del malessere

Sulle motivazioni di questo grave inconveniente, Nibali è parso avere un’opinion piuttosto chiara.

Credo che molti di noi hanno sottovalutato l’infezione Avvicinandosi di recuperare troppo in fretta, non a caso tanti colleghi sono fuori uso. Per questo, conclude il Coppi & Bartali sono venuto in alto invece di gareggiare: sono tornato a riprendermi completamente” ha descritto il siciliano che, tra l’altro, dirunnere fermi, ha raccontato di aver recentemente sentito sonny colbrelli.

“Gli ho scritto di godersi la famiglia, che per noi ciclisti è sempre lontana. Per un po’ ci penserò al ciclismo”.

Nibali e il ritiro

Nibali quindi in queste settimane sta rendendo il possibile per rimettersi al meglio e recuperare il tempo perso. Il suo obiettivo infatti quest’anno sarebbe quello di correre si il Giro d’Italia ciao Giro di Franciaun programma ambizioso per tutto ciò che potrebbe essere la sua stadio tardo agonista.

A tal fine tuttavia, Nibali non se è voluto sbilanciare affermando di non avere ancora pensato se e quando ritirarsi.

“Non rispondo mai, perché non so cosa rispondere. anzi, tassa non così cosa. Non rischio di pianificare a modo mio, come fanno altri atleti, per dire il giorno X dopo la corsa Y sarò un ex corridore. Penso a un finale arrivato all’improvviso per ispirazione, ma non ho anchor capito da cosa dovrebbe essere ispirato” ha chiosato il messinese.

OMNISPORT

Fonte: Getty

Add Comment