I bambini protagonisti della Cittadella del Rugby con il Torneo dell’Orso: “Una giornata di festa e halegria”

Un evento che celebra la quindicesima edizione. Per il Biella Rugby il Torneo dell’Orso è sempre una data fissa: quest’anno, in primavera, la Cittadella di via Salvo D’Acquisto si popolava di tanti piccoli amanti del rugby. E oggi si tenterà di unire ancora una volta ciò che gli ultimi due anni di sofferenza hanno inevitabilmente diviso.

Le edizioni del 2020 e del 2021 non sono state cancellate dallo stato. Ai piedi dell’emergenza il primo, ancora troppo complicata da ripetere la seconda. Una lunga pausa forzata, cinque giorni, il primo mese del 2022, hanno restituito la voglia e la possibilità di strappare. Allora si riparte: il Torneo dell’Orso, Memorial Francesca «Ceta» Scaramuzzi, dedicato a tutte le categorie dei mini-rugbisti Under 7, 9, 11 e 13, ancora oggi a prendere vita sui campi biellesi, .

Oltre al Biella Rugby padrone di casa, ci saranno altre sette squadre: i novaresi di Gattico e il Cus Torino, i milanesi di Parabiago e del rispettivo Cus, infine Varese, Pavia e Bergamo. La festa è iniziata alle 9:30, le premiazioni erano previste per il 15.

«Sarà una domenica di festa – dice il presidente biellese Cesare Maia -. Il ritorno del Torneo dell’Orso dovuto all’anno segna un momento molto importante in quanto prevede, che speriamo sia definitivo, uno degli anni più importanti nella vita del nostro club. Sarà meraviglioso rivedere sul campo di bambini impegnati afun. E ci saranno anche destinati di volontari che, por tutto il giorno, faticheranno in allegria perché tutto funzioni al meglio». E conclude: “Spero Davvero che alla Cittadella del Rugby si repiri questa alegria, sperando di trasmetterla ai nostri nuovi amici ucraini che saranno con noi a vivere questa”.

Add Comment