“L’anno scorso avevo un feeling migliore, ma la GP22 ha un grande potenziale” – OA Sport

Il lungo weekend di Gran Premio d’America 2022 sì è aperta la MotoGP ad Austin con la conferenza stampa piloti del giovedì, in cui Giorgio Martino è lo stato uno del protagonista. Il centauro spagnolo della Ducati Pramac è ridotto da un ottimo secondo posto in Argentina alle spalle dell’Aprilia di Aleix Espargarò, che ha improvvisamente rimesso in corsa per il titolo mondiale nonostante il doppio zero in avvio di stagione.

Sono molto affidabile sui risultati di Termas de Rio Hondo, anche io voglio fare di più. Nel 2021 qui al COTA ho sfiorato il podio, dovendo fare un giro lungo alla fine, chi pensava che potessimo fare un’ottima gara anche quest’anno“, ha detto alla stampa il campione del mondo Moto3 2018.

La Ducati GP22 viene utilizzata per la prima volta per gestire soprattutto nelle curve, che sicuramente andrà meglio nel 2021. Conosciamo sempre i suoi picchi in cui eravamo molto forti, quindi chiuderemo per calibrare di più al meglio il potenziale della moto. Il pass comune è buono“, continua il 24enne di Madrid.

MotoGP, GP America 2022. Arriva L’Aprilia e Austin prende il comando. Può imporre la sua legge in un Mondiale anarchico?

Siamo più costanti, considerando anche quanto fatto in Argentina. In generale l’anno scorso avevo un gran feeling con la sua moto, ma la GP22 ha un grande potenziale“, aggiunge Martin alla vigilia del test, rilascia la sua pista texana ad Austin.

Credito: MotoGP.com Stampa

Add Comment